statistiche accessi

Confartigianato: taxi, ora aumentiamo le tariffe

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La Confartigianato da la disponibilità a discutere di un protocollo complessivo di intesa che prenda in considerazione sia le necessità dell’Amministrazione comunale riguardo il servizio taxi sia la tutela della categoria.

da Ivano Gradoni
Confartigianato Senigallia


C’è la volontà di entrambe le parti di dotare la città di un servizio taxi sempre più efficiente e in base agli impegni presi con l’Amministrazione comunale ci aspettiamo nel giro di qualche giorno, dopo la concertazione della turnazione estiva per garantire il servizio notturno, l’aumento delle tariffe taxi ferme al 1999 da deliberare in Giunta comunale.

Secondo Confartigianato i primi due provvedimenti dell’Amministrazione comunale (turnazione estiva fino al 9 Settemre 2007 e aumento delle tariffe taxi) sarebbero un punto di partenza molto positivo e importante per arrivare ad un accordo complessivo di intesa che soddisfi sia l’Ente comunale che la categoria.

Siamo in attesa della prossima riunione della Giunta comunale del 21 Agosto per poter apprendere la prossima novità in termini di aumenti tariffari e poter esprimere un giudizio che auspichiamo positivo dell’accordo già raggiunto.

La collaborazione e la concertazione con l’Amministrazione comunale è finalizzata al raggiungimento di sempre migliori risultati in termini di vivibilità e visibilità turistica di Senigallia.
Dopo la pausa estiva continueremo a dialogare con l’Amministrazione comunale al fine di elaborare una piattaforma programmatica comune che prenda in considerazione la sicurezza dei tassisti, soprattutto notturna, con la proposta di installazione di telecamere di videosorveglianza e una viabilità cittadina più agevole per lo svolgimento del servizio taxi con la proposta di introduzione di corsie preferenziali per auto in servizio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 agosto 2007 - 2296 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, taxi, ivano gradoni