statistiche accessi

Mancini: il volontariato si fa in silenzio, così è becera propaganda

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La passerella dei consiglieri volontari è pura propaganda, becera e riprovevole in quanto coinvolge realtà troppo serie come il volontariato e la malattia.



Se Schiavoni Stefano, Girolimetti e Paradisi Silvano intendono dedicarsi agli altri, lo facciano con umiltà, competenza e silenzio, così come operano tutti i giorni i volontari senigalliesi, più di un migliaio; nulla lo impedisce, comincino subito senza bisogno di foto, senza la presunzione di prefiggere che altri seguano il loro esempio che non c’è.

Se, invece, intendevano condividere una proposta, avrebbero potuto comunicarla agli altri consiglieri, costruirla insieme a loro, discuterne; da tempo esiste una particolare riunione, chiamata Consiglio Comunale, che serve proprio per questo (ci hanno mai pensato?) e poi, una volta avviata l’attività, se proprio non fossero stati capaci di comportarsi da volontari normali, avrebbero comunicato alla stampa la novità del consigliere super volontario.

Mi meraviglio che il Presidente del Consiglio Comunale, persona attenta, abbia commesso una gaffe simile.

Come conseguenza di tutto ciò, i fotografi si sentano allertati: viste le premesse, verranno chiamati ad immortalare le opere del consigliere super volontario in corsia.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 agosto 2007 - 3498 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, roberto mancini, volontariato, gabriele girolimetti, politica, stefano schiavoni, silvano paradisi





logoEV
logoEV