statistiche accessi

Nuovi risvolti nell'aggressione al giovane pizzaiolo

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Potrebbe esserci una svolta nella vicenda dell'aggressione subita da Francesco Bronzini, il 36enne di Senigallia, colpito brutalmente alla testa e poi abbandonato privo di sensi in via Piave.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


Bronzini dovrebbe essere svegliato oggi dallo stato di coma farmacologico in cui i medici hanno preferito tenerlo fin dal momento del ricovero in ospedale a Pesaro, nel reparto di terapia intensiva, sabato notte. Se tutto andrà bene, come è ovviamente auspicabile, Bronzini potrebbe fornire importanti dettagli per mettere gli inquirenti sulle tracci di chi lo ha aggredito così ferocemente fino a provocargli un trauma cranico.

La vicenda dell'aggressione subita dall'uomo, il cui corpo privo di sensi è stato caricato su un'auto e abbandonato a terra in via Piave intorno alle 2 della notte tra sabato e domenica, resta infatti al momento piena di ombre.

Se con ogni probabilità Bronzini è stato aggredito da più di una persona, resta ancora da capire chi lo abbia ridotto in fin di vita e soprattutto per quale motivo. Al momento anche il passato dell'uomo sembra non rivelare episodi particolarmente significativi. Incensurato, pizzaiolo di professione ma al momento inoccupato, Bronzini non era un ragazzo particolarmente conosciuto in città.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 agosto 2007 - 2846 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli





logoEV
logoEV
logoEV