x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Operazione antidroga nel rave party Jarden Parade

2' di lettura
10721
EV

Maxi operazione antidroga al termine del mega raduno dei boschi anonimi Jarden Parade, nei pressi della Bruciata. L'evento più alternativo dell'anno, la tradizionale festa di fine luglio che si tiene in mezzo alle campagne senigalliesi, ha attirato sabato notte migliaia di avventori. E tra musica, ballo e divertimento è spuntata fuori anche della droga.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
foto Luca Borella

I carabinieri hanno arrestato due ragazzi, di Ravenna e di Napoli, trovati in possesso di 367 pasticche di ecstasy, cocaina e hashish. Il blitz dei militari è scattato ieri mattina, al termine del mega raduno, quando ormai la folla si era dispersa, in via Santa Lucia, all'altezza di Cesano. Durante alcune operazioni di controlli, i Carabinieri del nucleo radiomobile hanno fermato, intorno alle 8 di mattina, una Peugeot 207, noleggiata ad Aosta, con a bordo due giovani, D.S.R., 33enne di Ravenna, e M.A., un napoletano di 26 anni, residente a Fano.

Dalla perquisizione effettuata all'interno della vettura e addosso ai due (uno dei quali alla vista dei militari ha cercato anche di disfarsi di uno spinello), sono spuntate fuori 318 pasticche di ecstasy, 1,15 grammi di cocaina, 0,45 grammi di hashish, uno spinello e 794 euro, frutto dell'attività di spaccio.

Dalle successive perquisizioni domiciliari, effettuate in collaborazione con i Carabinieri di Ravenna e di Fano, nell'abitazione di M.A. sono state trovate altre 46 pasticche mentre a Ravenna, in un magazzino di D.S.R. Sono saltate fuori altre 3 pasticche di ecstasy e 5,77 grammi di hashish.

Un'ingente quantitativo di droga, di provenienza ovviamente non locale ma destinata allo spaccio anche sulla spiaggia di velluto, che i militari sono riusciti a sequestrare mentre i due ragazzi sono stati subito arrestati in flagranza di reato e condotti nel carcere di Montacuto. In manette è finiti anche, sempre per spaccio di sostanze stupefacenti ma nel corso di un'altra operazione dei Carabinieri, anche una commessa senigalliese di 30 anni.

La ragazza è stata sorpresa sabato sera intorno alle 21,15 in via della Bruciata, all'altezza del civico 165, mentre cedeva, a bordo della sua auto, due involucri contenenti 7,8 grammi di cocaina ad un giovane, T.F., 22 anni di Corinaldo, con precedenti specifici. La ragazza è stata arrestata e condotta nel carcere di Villa Fastiggi mentre il ragazzo è stato segnalato per detenzione di droga a fini di spaccio.







Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 luglio 2007 - 10721 letture