x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Scritture migranti: appuntamento con Valentina Acava Mmaka

2' di lettura
1783
EV

Giovedì 26 luglio si concluderà il programma di “Scritture migranti”, la rassegna letteraria organizzata dalla Scuola di Pace “V. Buccelletti” di Senigallia, assieme a CVM (Comunità Volontari per il Mondo di Ancona) e Associazione L.in C. (Luoghi in Comune ONLUS di Senigalllia) per promuovere la letteratura e la musica dei migranti come momento di incontro e conoscenza reciproca rivolto a tutta la cittadinanza.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it

Anche il terzo appuntamento avrà luogo alle ore 21,30 in Via Carducci, luogo multietnico per eccellenza della città di Senigallia, dove le serate sono organizzate grazie al coinvolgimento delle associazioni degli immigrati. Ne sarà protagonista Valentina Acava Mmaka, giornalista e scrittrice italo-sudafricana, la cui scrittura riflette un impegno sociale e culturale per la conoscenza dell'Africa. Testimone diretta in Sud Africa dal regime dell'apartheid ai giorni nostri, Valentina Acava Mmaka si è molto occupata di questioni africane e tutta la sua opera narrativa rivolta ai ragazzi è incentrata sulla conoscenza delle relative culture.

È autrice di teatro, racconti e poesie pubblicate in Italia e all'estero. Tra le sue opere più recenti edite in Italia si ricordano i libri per ragazzi: Il mondo a colori della famiglia BwanaVal (Kabiliana 2002); Jabuni il mistero della città sommersa (EMI 2003); I nomi della pace. Amani (EMI 2004); la raccolta di poesie L'ottava Nota (Prospettiva 2002) , il testo teatrale Io…donna…immigrata…. volere dire scrivere (EMI 2004). Vivendo tra Italia e Africa, la Acava Mmaka coordina laboratori di formazione per immigrati incentrati sulla scrittura teatrale, nonché laboratori sulla fiaba africana, seminari e conferenze sull'educazione interculturale. È anche presidente e fondatrice dell'Associazione di Mediazione Interculturale "SOGGETTO NOMADE". La serata di domani sarà moderata dal prof. Massimo Raffaeli, critico letterario.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 luglio 2007 - 1783 letture