x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Arcevia: Tommaso Piotta infervora la Notte Bianca

3' di lettura
5498
EV

Ad Arcevia in migliaia hanno festeggiato dal tramonto all’alba. Anche la terza edizione dell’appuntamento più atteso dell’estate, promosso dal Comune, ha chiuso i battenti registrando il tutto esaurito.
Un successo di pubblico e di partecipazione per una manifestazione che consacra la cittadina dell’entroterra senigalliese “regina” della notte”.
La folla alla notte bianca

dal Comune di Arcevia
www.arceviaweb.it

Dal tramonto all’alba, da sabato 21 luglio alle prime luci dell’alba di domenica, il centro storico è stato un flusso continuo di visitatori che hanno animato le vie e reso magica la Notte Bianca.
Ospite d’eccezione, del ricco programma dell’edizione 2007 della Notte Bianca, Tommaso Piotta, il “supercafone” più famoso d’Italia che si è cimentato in un concerto, in piazza Garibaldi, remix di tutte le sue canzoni più celebri. Ma non solo.

L’artista romano ha presentato, intorno alle 23, nella suggestiva cornice della ex Chiesa di S. Giovanni Battista in corso Mazzini, il suo ultimo libro su Lorenzo Cherubini “Pioggia che cade, vita che scorre. Jovanotti: i grandi boh risolti da Piotta”.
Ma la grande notte di Arcevia è cominciata fin dal tardo pomeriggio, con i ristoranti della cittadina che hanno proposto ai visitatori cene a base dei piatti tipici della tradizione culinaria locale. Ad aprire la festa in piazza Garibaldi è stato poi Lab dj's che ha ceduto il testimone alle 22.30 alla Rockingo Band.

Due ore di balli sfrenati a base di swing, jive e rock’n'roll. Gli amanti del jazz sono stati più che appagati dal concerto dell'orchestra tedesca “Bluesrings”. Dalla musica alla cultura, alle 22,30 al teatro Misa è andato in scena “L'ipocondriaco” di Luciano Anselmi mentre alle 23 e all'1 al chiostro di San Francesco è stata la volta del “Viaggio tra le anime prave” dell'inferno dantesco. E poi ancora per tutta la notte, le vie del centro storico sono state animate dagli artisti di strada con i fuochisti folletti, le danze degli indiani d'America e la suggestiva capoeira brasiliana mentre per gli amanti dell'enogastronomia assaggi e degustazioni sono proseguite negli appositi stand fino all’alba.

A restare con le saracinesche alzate e a regalare insolite occasioni di shopping sono stati anche tutti i negozi e le attività commerciali del centro storico. Per rendere facile e agevole la partecipazione alla Notte Bianca di Arcevia, per tutta la notte sono stati attivi due servizi di bus navetta gratuiti. Uno da Senigallia, con andata e ritorno, e il secondo, dai parcheggi scambiatori di Arcevia fino al centro. Un successo, quello della Notte Bianca, cui ha preso parte fino all’alba anche il sindaco Silvio Purgatori, che mette subito al lavoro la macchina degli organizzatori per l’appuntamento all’estate 2008.

Tommaso Piotta trampoliere Rockingo


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 luglio 2007 - 5498 letture