x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Torna il trenino estivo sui due lungomari

2' di lettura
1982
EV

Da domenica prossima, 15 luglio, tornerà il “treno sul velluto”, il mezzo studiato dall’Amministrazione Comunale per contribuire a promuovere sempre più a Senigallia una mobilità collettiva al servizio del lungomare e del centro storico, rendendo la città sempre più attraente per i suoi visitatori.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it

Ideato dall’Assessorato alla Mobilità, il treno proseguirà le sue corse fino al 19 agosto prossimo, coprendo un percorso funzionale alle esigenze dei due lungomari e del centro storico. Utilizzarlo sarà dunque una maniera intelligente per sottrarsi alla congestione del traffico e alle difficoltà di parcheggio nel periodo estivo. E i turisti potranno avere il piacere di spostarsi agevolmente e in pieno relax, ammirando la bellezza della nostra costa e dei nostri monumenti.

Il trenino avrà un biglietto del costo di 1 euro e non potrà essere utilizzato con la bus card. Le corse si svolgeranno al pomeriggio, dalle ore 17 alle 20, e alla sera, dalle 21 alle 24. Le partenze sono previste ogni 30 minuti dal capolinea del Foro Annonario, dove il treno si dirigerà alternativamente una volta verso nord e l’altra verso sud. Nel primo itinerario il trenino partirà dal Foro per dirigersi verso la Statale a nord, utilizzando il passaggio a livello dell’ex Italcementi per toccare Lungomare Mameli, la zona dell’Hotel Bologna, il sottopasso di Via Zanella e quindi Via del Molinello, Via Pierelli, il Parco della Pace e Via Portici Ercolani, per arrivare infine nuovamente al Foro Annonario.

Il tragitto verso sud prevede invece dal Foro un passaggio davanti alla stazione ferroviaria, il sottopasso SenbHotel, Piazza della Libertà, Via Zara, Lungomare Marconi, la Rotonda a Mare, Lungomare Alighieri, l’impianto da tennis del Ponte Rosso, Via Rovereto, Corso Matteotti, Via Mastai e Via Portici Ercolani, per fare ritorno ancora una volta al Foro Annonario.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 luglio 2007 - 1982 letture