x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Grande bridge alla Rotonda con i campioni del mondo

2' di lettura
2383
EV

Sabato 7 luglio 2007 rimarrà una data da ricordare per il bridge senigalliese: numerosi circoli di questa disciplina, a livello marchigiano e non solo, hanno infatti raccolto l'invito a partecipare all’originale iniziativa ideata dall’Associazione Bridge Senigallia Circolo “La Fenice”, guidata dal vulcanico ed effervescente Presidente Maurizio Marchionni, con il titolo “Le Marche sfidano i campioni”.

dall' asd Bridge Senigallia

I campioni in questione sono Fulvio Fantoni e Claudio Nunes, che dopo aver conquistato con l’Italia il titolo mondiale della disciplina, hanno scelto di partecipare a un grande torneo svolto nel magnifico scenario della Rotonda a Mare, ritornata in questa occasione a essere palcoscenico di una prestigiosa competizione bridgistica.

Come ciliegina sulla torta della serata, tra le 68 coppie partecipanti al torneo, durato oltre quattro ore, sono stati proprio due senigalliesi – Lanfranco Bertolini e Francesco Monti Guarnieri – ad aggiudicarsi primo posto e trofeo finale, davanti alla coppia composta da Francesca Silvi (anche lei dell’Associazione Bridge Senigallia Circolo “La Fenice”) e Fabio Zampini (Bridge Roma) mentre il terzo posto è stato appannaggio di Silvana Pasqualini (Associazione Bridge Osimo)e Antonio Rosaverde (Rossini Bridge Pesaro).

È interessante segnalare che il circuito internazionale del B.B.O. (Bridge Board On line) ha trasmesso in diretta via internet le “smazzate”, mentre allievi e visitatori hanno potuto seguire le giocate dei campioni del mondo, adeguatamente commentate, su un maxi schermo allestito in una saletta riservata all’interno della struttura. La manifestazione è stata anche ripresa dalla troupe regionale di Rai Tre, che ha messo in onda il giorno seguente un ampio servizio.

Grande soddisfazione per il brillante successo dell’iniziativa è stata espressa dallo staff dirigenziale del locale sodalizio bridgistico, così come dal Circolo Ricreativo “La Fenice”, presso i cui locali l’Associazione ha sede e che collabora assiduamente per sostenere e promuovere questa appassionante disciplina, non solo un gioco di carte ma un vero e proprio sport per la mente.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 luglio 2007 - 2383 letture