x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Il nuovo piano urbano del traffico dovrà essere concertato con le associazioni

2' di lettura
1852
EV

Il piano urbano del traffico, che modificherà radicalmente la viabilità cittadina, dovrà essere concertato con le associazioni.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it

Le categorie economiche sono disposte ad accettare uno dei punti più discussi, rappresentato dall'estensione delle aree pedonali e delle ztl, solo se contestualmente verranno realizzati nuovi parcheggi.
Una promessa che l'assessore alla mobilità Simone Ceresoni fa fina da ora.
“Le nuove aree pedonali e ztl sono una questione discussa da tempo -afferma il segretariop provinciale di Confesercenti Paolo Luzi Crivellini- il problema di fondo però è che questi provvedimenti vanno bene e possiamo accettarli solo se supportati dalla realizzazione di nuovi parcheggi nelle immediate vicinanze delle aree interessate dalla pedonalizzazione. L'individuazione di nuove aree di sosta deve essere contestuale alla pedonalizzazione e non rinviata ad un momento successivo. Quello che chiediamo all'assessore Ceresoni è una verifica preventiva sulla situazione della sosta in città perchè un centro storico pedonalizzato è bello ma se vuoto rappresenta una sconfitta per la città e per le attività economiche”.

Stessa posizione anche la Confcommercio che chiede un coinvolgimento diretto nella fase di predisposizione del piano urbano del traffico. “Si tratta di un piano destinato a cambiare la viabilità cittadina e per questo vogliamo essere coinvolti nel dibattito -fa eco il segretario di Confcommercio Riccardo Pasquini- se il piano sarà costruito insieme alle associazioni allora sarà condiviso e accettato, in caso contrario i risultati auspicati potrebbero venir meno. E' chiaro che quando si parla di pedonalizzazione, a risentirne di più sono i commercianti qualora il provvedimento non sia accompagnato da misure che incentivano l'afflusso di gente in gente. Ed è qui che noi vogliamo dare il nostro contributo”.

Sulla questione dei nuovi parcheggi da realizzare per bilanciare la chiusura del centro storico alle auto, l'assessore Simone Ceresoni si dice già al lavoro per individuare nuove soluzioni. “Insieme all'assessore ai lavori pubblici Maurizio Mangialardi stiamo già valutando nuove aree dove realizzare parcheggi -assicura Ceresoni- le associazioni di categoria su questo punto possono stare tranquilli. In quanto ai tempi di attuazione del piano, entro la pausa per le ferie estive la commissione consiliare avrà approfondito la pratica cosichè entro l'anno potrà partire la prima fase che riguarda il trasporto pubbico per passare al completamento nel 2008”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2007 - 1852 letture