x

Corinaldo: gli edili incontrano i sindaci del territorio

2' di lettura 30/11/-0001 -
“Un ruolo da protagonisti per gli edili artigiani: tutela del patrimonio, sviluppo economico, sicurezza nei cantieri”.

da Confartigianato


E' il tema del convegno che si svolgerà presso la Sala Consiliare del Municipio di Corinaldo mercoledì 4 luglio alle ore 21.15, con il patrocinio della Camera di Commercio di Ancona. Verranno affrontati i problemi delle tante imprese edili artigiane presenti sul nostro territorio, e in questa occasione verranno consegnati a 70 imprenditori edili gli attestati di partecipazione al corso sulla sicurezza nei cantieri (montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi). Le imprese edili artigiane del comprensorio senigalliese sono circa 400, ma il comparto nella sua interezza con tutte le diverse specializzazioni ne vanta molte di più.

Al convegno parteciperanno tutti i Sindaci del comprensorio, alcuni dirigenti e rappresentanti dell’ASUR-Zona territoriale 4, Bruno Crescimbeni Presidente della Cassa Edile Regionale Artigiana CEDAM e Presidente Regionale di Confartigianato Edilizia, ed il Presidente Provinciale dello Spae Confartigianato Fausto Giuliodori, il segretario della Confartigianato provinciale di Ancona Giorgio Cataldi, Paolo Picchio responsabile degli edili di Confartigianato.

Molto in questi ultimi anni si è fatto in termini di sicurezza e qualità del lavoro, dentro e fuori dai cantieri edili, ma ancora molto resta da fare. Confartigianato si adopera da tempo per diffondere tra le imprese e tra i lavoratori una cultura della sicurezza e del rispetto delle regole di comportamento. Non è il momento di abbassare la guardia. Anzi è necessario puntare ancora di più sulla sicurezza e sul rispetto di quelle buone prassi che fanno la differenza tra un’impresa sana ed una potenzialmente a rischio.

La sicurezza non deve essere considerata un costo, ma un investimento. La sfida che ci viene posta è trasmettere questa cultura anche alle piccole e piccolissime imprese che operano nel settore edile marchigiano, e che rappresentano il grosso del comparto. Negli anni più recenti sono state approvate importanti leggi nazionali e regionali per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nei cantieri, promuovere qualità e sicurezza del lavoro attribuendo un ruolo strategico alla formazione. La formazione per la sicurezza in edilizia impegna i lavoratori consapevoli che il processo di acquisizione delle competenze idonee a lavorare senza rischio non può essere schematizzato in momenti singoli, separati, ma rappresenta la somma di vari interventi che vanno dall’informazione alla sensibilizzazione, dall’addestramento professionale alla formazione.

Il settore delle costruzioni è tra i protagonisti dello sviluppo del nostro territorio e del nostro sistema economico. Anche per questo con i Sindaci presenti si discuterà di come valorizzare le imprese artigiane anche nei confronti delle Amministrazioni locali per quanto riguarda la tematica dei lavori pubblici e degli appalti.

   

EV




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 luglio 2007 - 2272 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ejWl