x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

I provvedimenti contro traffico e sosta selvaggia sul lungomare

2' di lettura
2051
EV

"Il traffico sul lungomare nei mesi estivi è problema conseguente all'aumento dei turismo ma dei correttivi ci sono comunque".

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
foto di Luca Borella

Potenziamento del trasporto pubblico, trenino di collegamento sui due lungomari, bike sharing e sosta a pagamento. Sono questi i "deterrenti" contro il traffico e la sosta selvaggia che paralizzano il lungomare in estate annunciati dall'assessore alla mobilità Simone Ceresoni.

“E' chiaro che questa problematica fa parte dell'estate ed è anche la diretta conseguenza dell'aumento di turisti e del grande afflusso di gente sul lungomare -afferma Ceresoni- si tratta di un rovescio della medaglia con cui in parte dobbiamo imparare a convivere. È chiaro che ci sono dei deterrenti che mettiamo in campo per cercare di rendere più fluida la viabilità sul lungomare”.

Da ieri è scattata la sosta a pagamento su tutto il lungomare e questo, almeno in parte, dovrebbe regolamentare i parcheggi mentre per il trasporto è in arrivo anche il trenino che collegherà di due lungomari.

“Le strisce blu saranno un deterrente contro la sosta selvaggia ma anche per rendere più fluido il traffico ci sono altri provvedimenti -aggiunge l'assessore alla mobilità- nelle sere dei fine settimana e negli orari di punta la pedonalizzazione del tratto centrale di lungomare Alighieri (dalla Rotonda a ponte Rosso ndr) libererà il litorale dalla automobili. C'è stata poi la riforma del trasporto pubblico (in vigore dal 15 giugno) che notevolmente incrementato il numero delle corse da e per i lungomari, anche di sera e nei giorni festivi, con l'aggiunta del trenino estivo di collegamento dei due lungomari che sarà attivo da luglio e per tutto il periodo clou della stagione. Il bike sharing, l'utilizzo delle bici condivise da parte di quanti ne fanno richiesta, si sta rivelando un vero successo e credo che nell'insieme la situazione andrà stabilizzandosi. Bisogna anche dire che il cantiere aperto al ponte Portone qualche problema al traffico lo crea ma questo sarà di certo l'ultimo anno.

Non abbiamo la bacchetta magica per risolvere ogni problematica ma dobbiamo pensare che siamo di fronte a mali di stagione per quanto riguarda la sosta di bici e motorini sui marciapiedi, noi incrementeremo il numero delle rastrelliere e degli spazi ma non saranno mai a sufficienza e per questo ci affidiamo al senso civico degli utenti affinchè i marciapiedi restino comunque transitabili per i pedoni”.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 giugno 2007 - 2051 letture