contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Rifondazione in provincia con Petrolati: premiato l'ascolto con i cittadini

2' di lettura
1970
EV

Rifondazione Comunista “elegge” il segretario Fabrizio Petrolati in consiglio provinciale e con il +4% delle comunali, punta a rafforzare il proprio ruolo all'interno della maggioranza.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
Nel centro destra ad accrescere i consensi è invece Forza Italia che, con oltre il 21% raggiunge il massimo storico a Senigallia, e si proietta già alle prossime elezioni amministrative.

“Nei primi cinque candidati che hanno ottenuto più voti alle provinciali ci sono tutti e tre i nostri candidati Fabrizio Petrolati, Francesco Mancini e Cinzia Ruggeri -afferma il capogruppo di Rc Roberto Mancini- gli elettori hanno premiato il nostro contatto con la gente e il nostro atteggiamento critico nei confronti del centro sinistra cittadino”.

“L'astensionismo è dovuto al sentimento di delusione che c'è verso la politica
-sottolinea Francesco Mancini- ribadisco che per le provinciali erano necessarie le primarie perchè i cittadini vogliono poter partecipare e scegliere preventivamente”.

In consiglio provinciale è stato eletto, con 619 voti, pari all'11,6%, il segretario (che resterà tale) Fabrizio Petrolati. “Il consenso oltre il 10% ci consente di guardare avanti consapevoli che siamo diventati un punto forte della coalizione di centro sinistra -afferma Petrolati- a Senigallia siamo in piena iniziativa politica con la costruzione di un forum della sinistra senigalliese (dato che il Partito Democratico non è in grado di rappresentarla) e la richiesta di una verifica programmatica di metà mandato, tanto più urgente dopo la non condivisione della variante arceviese. Resta infatti a Senigallia la questione aperta del modo di gestire la cosa pubblica da parte della maggioranza. Manca quella collegialità che in provincia è stata ben presente con Giancarli. Possibili nuovi assetti di Giunta?Per noi la Giunta deve restare così com'è, se dovesse cambiare (con un eventuale ritorno dello Sdi ndr) allora si deve riaprire il confronto politico”.

Per Rifondazione ad essere premiato è stato il contatto diretto con la gente e le loro problematiche. "Il calo dell'affluenza alle urne è preoccupante perchè denota il distacco dalla politica dei cittadini -aggiunge l'assessore Luigi Rebecchini- invece a Senigallia il buon risultato ottenuto dal nostro partito ha premiato l'ascolto che abbiamo prestato alle problematiche dei cittadini, secondo una linea che dovrebbe essere di tutta la sinistra".


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 maggio 2007 - 1970 letture