contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Corinaldo: Scattolini pensa alla nuova giunta

2' di lettura
2297
EV

“Con un margine così ampio mi sono commosso.” Sono queste le prime parole di Livio Scattoilini all'indomani della riconferma a sindaco di Corinaldo.

“Negli ultimi giorni ho sentito delle ottime sensazioni, la gente mi dava fiducia e tra venerdì e sabato ho cercato di rassicurare i miei collaboratori”. 1805 voti, pari al 52 % sono state infatti le preferenze che “Corinaldo Rinascita” ha ottenuto in questa tornata elettorale, un risultato che ha sabaragliato i rivali. Ma ora è tempo di fare la nuova giunta.

“Sono già al lavoro per designare la nuova giunta comanale -ha continuato Scattolini- entro il prossimo consiglio comunale, fra dieci giorni, sarà pronta.”

La squadra di Scattolini con molta probabilità rivedrà in campo tutti gli assessori uscenti, ma sussite la possibilità anche di un nuovo volto, quello di Goffredo Luzietti che con 85 preferenze è il maggior candidato per un possibile posto come quinto assessore. “Per scegliere un quinto assessore dobbiamo prima modificare lo statuto comunale -ha spiegato il sindaco Scattolini- e per farlo bisogna prima portarlo in consiglio Comunale. Ci vuole tempo.”

Intanto nell’altra sponda politica si respira amarezza. “Il risultato è quello che è – ha commentato Giuseppe Saccinto, il candidato a sindaco di Uniti per Corinaldo-. Con molta probabilità la terza lista ha portato via più voti a noi che a Scattolini. Quello che ci ha giocato contro è stata la mancanza di furbizia politica, il nostro volere essere onesti e trasparenti nei confronti dell’elettorato evidentemente non ha giovato. La mancanza di esponenti Ds in Consiglio Comunale? È il sintomo di una crisi che i democratici stanno vivendo.”

Per Adolfo Giampaolo invece c’è voglia di guardare avanti. “Ringrazio coloro che mi hanno votato ed ora senza divisione all’opposizione cercheremo di speronare la maggioranza per il bene di Corinaldo. Il risultato di queste elezioni è stato probabilmente il frutto di persone che sono riuscite a catalizzare un buon numero di elettori.”


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 maggio 2007 - 2297 letture