contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Ospedale, incontro tra le organizzazioni sindacali e la Direzione di Zona

2' di lettura
2184
EV

E' fissato per martedi 29 maggio l'incontro tra le OO.SS. e la Direzione di Zona.

da Zona Territoriale n. 4
La Direzione Medica del Presidio Ospedaliero ed il Servizio Infermieristico della Zona Territoriale n. 4 di Senigallia, in merito agli articoli apparsi sulla stampa locale nella giornata di venerdì 25 maggio u.s., sottolineano che la proposta di rimodulazione delle attività sanitarie nel periodo estivo tiene conto dell’impegno della Direzione di Zona di salvaguardare l’esigenze dei cittadini -che sono in aumento nel periodo estivo- con risorse non illimitate, che durante lo stesso periodo si riducono, in forza del rispetto delle norme contrattuali in materia di congedi degli operatori.
Il confronto costruttivo tra le Organizzazioni Sindacali e la Zona, entrambi sensibili alle problematiche dei cittadini e degli operatori, è assolutamente necessario e fondamentale; per questo, martedi 29 maggio p.v., è previsto un incontro tra le OO.SS. e la Direzione di Zona.

La proposta presentata alle OO.SS. ed al Collegio di Direzione della Z.T. 4, rimodula l’attività del Presidio Ospedaliero - al fine di garantire il livello d’assistenza competente (cioè la gestione dei casi acuti)- e del Territorio, a cui vengono demandate alcune competenze di prevenzione e di cura cronica, ed un periodo di riposo estivo agli operatori. Non è previsto il ricorso a personale temporaneo attraverso agenzie interinali.
Entrando nel merito:
La gestione di aspettative e gravidanze degli operatori è un’effettiva criticità che interessa tutto il Sistema Sanitario. Nonostante questo, grazie all’impegno degli operatori, si sono potute garantire fin’ora le prestazioni sanitarie senza diminuirne il numero.
I cambiamenti in essere nel Reparto di Medicina, non riguardano la tipologia dei pazienti trattati ma la modalità con cui viene erogata l’assistenza, con maggiore soddisfazione di utenti ed operatori. Infatti, per supportare questo cambiamento organizzativo, nel Reparto di Medicina i minuti di assistenza per paziente previsti per legge (120’) sono stati aumentati a 165’.
Per quanto riguarda il Pronto Soccorso, carente di due unità infermieristiche non sostituibili, tenuto conto della particolare criticità nel periodo estivo, la Direzione di Zona ha messo a disposizione risorse proprie per l’acquisizione temporanea di due unità. Inoltre l’adesione al progetto regionale “isorisorse”, per l’aumento di due posti letto nell’Osservazione Breve Intensiva, è stato supportato con risorse della Zona attraverso un operatore aggiuntivo.

Per quanto attiene al personale da destinare alla Centrale di Sterilizzazione, cuore pulsante del sistema, finalmente a tecnologia avanzata, questo sarà individuato fra il personale esperto nel settore, mentre quello di nuova assunzione sarà assegnato a Servizi con minor contenuto tecnologico.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 maggio 2007 - 2184 letture