contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Corinaldo: Manuela Lenci torna in corsa per la provincia

2' di lettura
3250
EV

Il 27/28 maggio siamo chiamati a votare per eleggere il nuovo Consiglio Provinciale di Ancona.

da Manuela Lenci
Movimento Repubblicani Europei
A distanza di anni dal grave incidente stradale del 1999, che mi ha costretto a interrompere la mia attività di assessore provinciale, la decisione di ripresentarmi quale candidata, nasce da una rinnovata volontà di impegnarmi, con un’esperienza e una consapevolezza dei problemi molto più approfondita, per portare, a livello provinciale, il mio convinto contributo, sui temi che mi stanno più a cuore, in particolare il lavoro per i giovani, l’assistenza agli anziani, il risparmio energetico, la gestione dei rifiuti.

Per questo mi candido come consigliere provinciale, nel Collegio di Corinaldo, per il Movimento Repubblicani Europei, nella coalizione di centro-sinistra che sostiene l’amica Patrizia Casagrande Esposto quale Presidente della provincia.

Questi sono i miei principali impegni se sarò eletta:
- affrontare senza tentennamenti e con soluzioni concrete il problema dei costi della politica, partendo dal livello di competenza, nella profonda convinzione che il buon esempio deve essere dato in primis da chi gestisce la cosa pubblica;
- realizzare un centro specializzato per offrire alle imprese servizi di assistenza e consulenza per le pratiche connesse all’attività, in particolare per l’avvio, per la concessione di crediti, per i finanziamenti europei;
- rafforzare i rapporti e l’interazione tra mondo della formazione e quello del lavoro per garantire il più possibile concreti sbocchi lavorativi ai giovani;

- stimolare e supportare la creazione di un Centro di Alta Specializzazione per i malati di Alzahimer;
- potenziare l’Osservatorio Welfare per un costante monitoraggio delle situazioni e delle iniziative in essere, con la possibilità di scelte più incisive da parte degli enti preposti;
- sviluppare una rete provinciale delle attività del settore Etico e Solidale, per fare sistema, far conoscere le varie esperienze e creare una forte sinergia operativa;
- proporre e incentivare per tutte le scuole un progetto permanente che valorizzi la cultura della pace e dell’integrazione;

- stimolare la realizzazione di interventi per il risparmio energetico, anche nel settore dell’edilizia;
- incrementare al massimo la raccolta differenziata in tutti i comuni della provincia;
- incentivare la creazione di percorsi turistici-enogastronomici di qualità, per valorizzare il territorio e i prodotti tipici.

Per ulteriori informazioni www.manuelalenci.it


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 maggio 2007 - 3250 letture