contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Pizzi: accordo con la maggioranza solo se rappresentati nel governo cittadino

2' di lettura
2880
EV

Il segretario dello Sdi Renato Pizzi scioglie ogni riserva e replica agli ex alleati dopo l'invito, lanciato a nome della coalizione dal capogruppo di maggioranza Roberto Nocerino, a tornare a far parte della squadra del governo cittadino.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
“I problemi che ci hanno portato ad uscire dalla maggioranza del governo Angeloni ancora sussistono -sottolinea Pizzi- se da un punto di vista politico riusciremo a trovare un accordo con la maggioranza, allora dovremo anche trovare il modo per poter essere rappresentati nel governo cittadino e per far questo di certo non ci interessa un posto alla Gestiport”.
A provocare l'uscita dalla maggioranza dello Sdi, un anno e mezzo fa, fu la perdita di un assessorato (andato di fatto alla Margherita con la nomina di Patrizia Giacomelli) a seguito della morte di Maria Nilde Cerri.
“Alle scorse elezioni comunali c'era un accordo tra le segreterie regionali di partito che prevedeva una visibilità per lo Sdi attraverso un rappresentante di area e così la Angeloni scelse Maria Nilde -ricorda Pizzi- quello che accadde in seguito è stato a dir poco indecoroso, politicamente e moralmente.
A causa di un lutto il partito è stato fatto fuori dalla Giunta con un vero e proprio assalto al posto rimasto vacante.
Ad oggi non ci sembra che politicamente sia cambiato nulla. Siamo disposti a discutere con la maggioranza (ed io ho incontrato il sindaco e alcuni segretari di partito) sulle questioni politiche che riguardano la città e nel caso in cui ci trovassimo d'accordo allora dovremo trovare anche il modo di essere rappresentati”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 maggio 2007 - 2880 letture