contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Il resoconto dell'attività nelle scuole di educazione stradale

5' di lettura
2986
EV

Nel corso dell’anno scolastico 2006/2007 la Polizia Municipale è stata impegnata in una molteplice attività di educazione stradale, che ha coinvolto circa 1070 alunni delle scuole di Senigallia di ogni ordine e grado.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it
L’educazione stradale nelle scuole è finalizzata a far acquisire ai bambini e ai ragazzi quelle regole necessarie a circolare sulla strada in sicurezza e ad evitare, per quanto possibile, di diventare vittime di incidenti stradali. In seguito all’abrogazione dell’art. 330 del D. L.vo 297/1994 con il D.P.R. n. 275 dell’8 marzo 1999, questo insegnamento non è più obbligatorio ma è lasciato alla sensibilità di quei dirigenti scolastici o insegnanti che hanno ritenuto di doverlo inserire nei Piani dell’Offerta Formativa, considerandolo, a ragione, materia interdisciplinare e necessaria per gli alti valori contenuti (il rispetto di sé e degli altri e il rispetto delle regole del vivere ordinato e civile).

Nell’ottica di una necessaria prevenzione dell’incidentalità e al fine di promuovere il rispetto delle regole sulla circolazione stradale e migliorare la convivenza civile, la Polizia Municipale si è adoperata a favorire una formazione più ampia possibile dei bambini e dei giovani del nostro territorio sui temi della sicurezza. Il progetto di educazione stradale, pertanto, è stato inserito da quest’anno nel piano dell’offerta formativa territoriale, al fine di coordinare con tutti i dirigenti scolastici le diverse iniziative, evitando che si sovrapponessero e che i docenti non venissero a conoscenza del progetto di educazione stradale.

In particolare il progetto si è articolato su quattro linee direttrici:
-i corsi per il conseguimento del patentino;
-l’educazione stradale nelle scuole primarie;
-il concorso per la realizzazione del miglior bozzetto di manifesto sui temi della sicurezza stradale in un’ottica di città di pace e di non violenza;
-una campagna informativa sull’emissioni rumorose dei ciclomotori.

I corsi per il conseguimento del patentino da diversi anni vengono organizzati da tutte le scuole secondarie di I grado e dalla totalità degli istituti secondari di II grado. Sono stati organizzati ben 21 corsi per 240 ore di lezione, in cui gli appartenenti alla Polizia Municipale sono stati impegnati in qualità di formatori. Gli studenti del terzo anno delle scuole secondarie di I grado e dei primi anni della scuole secondarie di II grado, che hanno partecipato ai corsi, sono stati circa 570.

Per l’educazione stradale nelle scuole primarie la Polizia Municipale ha incontrato in questi giorni le classi delle scuole primarie che ne hanno fatto richiesta, per spiegare ai bambini le norme di comportamento e la segnaletica stradale, soprattutto con riferimento al pedone e al ciclista. Gli incontri di breve durata prevedono anche la somministrazione di schede di verifica per constatare l’apprendimento delle regole fondamentali. Martedì 22 maggio, nei pressi della scuola Puccini, è stata organizzata dalla Polizia Municipale, in collaborazione con la CRI e i Vigili del Fuoco, un’esercitazione pratica su un percorso attrezzato e sicuro, per verificare “sul campo” la presenza della segnaletica stradale e il comportamento dei pedoni e dei ciclisti. In particolare gli alunni della scuola primaria Puccini hanno percorso in sella alle loro biciclette le strade limitrofe alla scuola, seguiti ovviamente dalle maestre e sono stati più volte fermati da alcuni loro compagni, con funzioni di vigili, che, insieme agli agenti della Polizia Municipale, hanno posto domande relative alla segnaletica e al comportamento di ciclisti e pedoni. Al termine il Comandante della Polizia Municipale ha consegnato agli alunni l’attestato di partecipazione ai corsi di educazione stradale. Molto seguita da tutti i presenti la simulazione di incidente stradale con feriti, nel quale i bambini hanno potuto osservare come vengono attivate e coordinate le operazioni di soccorso e di messa in sicurezza dei feriti e dei veicoli coinvolti nell’incidente, grazie al prezioso lavoro della Croce Rossa e dei Vigili del Fuoco. Il 6 giugno, sempre tempo permettendo, ci sarà un’esercitazione davanti alla piscina delle Saline per i bambini della scuola Leopardi.

Un’altra iniziativa che ha coinvolto le scuole primarie e secondarie di I° grado è il concorso per la realizzazione del miglior bozzetto di manifesto sui temi della sicurezza stradale, giunto alla II edizione, con le stesse modalità dello scorso anno. Il concorso si è articolato in due sessioni: una riservata ai ragazzi frequentanti la scuola secondaria di I° grado, l’altra per i bambini delle scuole primarie. La finalità del concorso è quello di far riflettere i nostri giovani sui temi della sicurezza stradale e comunicare a tutti i cittadini, mediante l’affissione dei manifesti su tutto il territorio comunale, l’idea dei nostri ragazzi su alcuni temi fondamentali relativi alla sicurezza stradale. L’edizione di quest’anno ha visto vincitrice una ragazza della scuola Belardi di Marzocca, Federica Pieroni per la sessione riservata alla scuola secondaria di I° grado e l’alunna Martina Capitani della classe IV C della scuola Leopardi per la sessione delle scuole primarie. Giovedì 17 maggio le classi, cui appartengono le vincitrici, sono andate a Lamoli, dove si trova una delle più interessanti aree naturali della nostra regione. In collaborazione con Eco-schools, in questi giorni nelle scuole secondarie sono in distribuzioni i volantini della campagna di sensibilizzazione contro l’inquinamento acustico, in particolare contro le emissioni rumorose moleste prodotte dai ciclomotori. Nel corso del prossimo anno scolastico sono previsti altre interessanti campagne informative e incontri con i ragazzi degli istituti secondari sui temi della sicurezza stradale.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 maggio 2007 - 2986 letture