contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Ostra Vetere: inaugurata la mostra di arte orafa Orizzonti

2' di lettura
1922
EV

Inaugurata sabato 19 maggio la mostra di arte orafa “ORIzzonti: capolavori di arte orafa dal luogo degli sguardi” organizzata dalla CNA a Palazzo De Pocciantibus di Ostra Vetere.

da CNA
L’iniziativa rappresenta un evento artistico di grande rilievo: gli orafi hanno prodotto pezzi unici di pregevole bellezza e, a detta degli esperti, con un alto contenuto di innovazione nei processi di lavorazione e nell’utilizzo dei materiali. L’esposizione, all’interno del palazzo De Pocciantibus, con la contemporanea mostra espositiva dei quadri di Bastari e delle foto di Giacomelli, offre quindi una occasione irripetibile per poter stimare opere d’arte di grande fascino.

Il convegno di apertura dal titolo “I mestieri d’arte: una risorsa culturale ed economica” ha avuto come ospiti il Presidente della Provincia di Ancona Enzo Giancarli ed il Prof. Maurizio Cesarini, Docente dell’Accademia Belle Arti di Perugina e Rimini, i quali hanno rimarcato l’efficacia dell’evento sia sotto il profilo artistico che promozionale. “Inziative come questa - ha detto Giancarli - oltre che promuovere il lavoro degli artigiani orafi sono un’occasione per valorizzare le bellezze del nostro territorio, la sua cultura, le sue migliori tradizioni”.

Ed è proprio questo che si propone la CNA. “Questa iniziativa – ha affermato Orietta Olivetti Presidente della CNA di Ostra Vetere - rappresenta il primo passaggio di un percorso che vuole incrementare l’attività imprenditoriale volta al recupero dei mestieri d’arte applicata. Questo significa ripristinare un sapere per tramandarlo alle generazioni future ma significa anche affermare un modello di sviluppo territoriale sano, dove l’investimento non è incentrato sulle cose ma sulla conoscenza, dove il valore economico è rappresentato dall’interesse culturale che il manufatto artistico genera”.

La cultura quindi, come occasione per produrre valore, economia, nuove figure professionali, nuova occupazione. Al centro il territorio, con il suo immenso patrimonio artistico, architettonico e ambientale, da conoscere, da promuovere, da valorizzare. Una offerta unica per una domanda nuova e sempre più forte di turismo sostenibile, un’alternativa ad un modello di sviluppo che brucia risorse e sempre più in crisi di prospettiva. E’ questa una delle tante sfide che intende proporre la CNA nei prossimi mesi.
La mostra, inaugurata sabato 19 maggio, resterà aperta al pubblico fino a domenica 3 giugno.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 maggio 2007 - 1922 letture