contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Monterado: buon esempio di integrazione fra scuola e territorio

2' di lettura
1511
EV

In occasione della tradizionale “Sagra della Porchetta” organizzata nel piccole centro di Monterado il 12 e 13 maggio, si è di nuovo concretizzata, come in passato, una fattiva collaborazione tra i genitori dei bambini di Castel Colonna e Monterado (che frequentano la scuola primaria di Monterado) e la scuola stessa, così com\'è nello spirito degli organi collegiali e auspicato dal Fopags (Forum Provinciale Associazione Genitori) che indica fra i suoi obiettivi quello di “favorire la realizzazione dell\'esperienza educativa, assicurando uno spazio di confronto e di consultazione nel territorio riservato alle famiglie, al fine di stabilire un costruttivo rapporto di cooperazione tra scuola e genitori”.

dai Genitori della Primaria di Monterado
Non si può certo dire che ciò non si sia pienamente realizzato nei giorni precedenti l\'attesa festa monteradese che hanno visto genitori, insegnanti e alunni lavorare insieme per realizzare la mostra didattica, i giochi e i laboratori che hanno piacevolmente intrattenuto i visitatori e i curiosi intervenuti alla conosciutissima “Sagra della Porchetta”. Organizzare un “angolo scuola” così ben articolato tra cultura (con la mostra didattica e i laboratori del cioccolato, del cucito, del legno decorativo) e il divertimento e lo svago (con il gioco dei tappi, delle palline, la riffa e il laboratorio dei palloncini), ha richiesto fatica e impegno da parte di tutti ma ne è valsa la pena vista l\'ottima riuscita dell\'iniziativa e considerato che, grazie al premio offerto dalla società ricreativa montedaradese, la palestra e il laboratorio scientifico della nostra scuola si arricchiranno di nuove e preziose attrezzature.

In tempi di grosse difficoltà finanziarie per tutte le scuole, l\'autofinanziamento così come noi lo abbiamo pensato, può essere un\'iniziativa veramente valida e sicuramente realizzabile quando c\'è la volontà di lavorare insieme per un fine comune, perchè la scuola è di tutti ed è interesse di ognuno di noi impegnarsi per renderla competitiva, qualificata, efficace e rispondente ai bisogni educativi e formativi di ogni alunno.

Per questo intendiamo raccontare e condividere la nostra esperienza con altri genitori ed altre scuole perchè possano trarne esempio e farne una prassi comune. Per terminare, la scuola e i genitori rinnovano i loro ringraziamenti alle amministrazioni comunali di Castelì Colonna e Monterado, e alla Pro Loco di Ripe per aver messo a loro disposizione attrezzature e spazi, nonché alla Società Rocreativa Monteradese per l\'appoggio, la sensibilità e l\'interessamento dimostrati.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 maggio 2007 - 1511 letture