contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Monterado: il comune aderisce all'istituto Alcide Cervi

1' di lettura
2166
EV

Il Comune di Monterado su proposta dell’ Assessore Cristian Mazzoni ha aderito all’ Istituto Nazionale “Alcide Cervi” che ha come scopo la promozione e la realizzazione di attività scientifiche e culturali che interessano la storia e la civiltà contadina.

dal Comune di Monterado
L’Istituto promuove ricerche, studi ed iniziative in relazione alle esigenze dello sviluppo civile e sociale delle campagne nello spirito della Costituzione Repubblicana e in rapporto ai movimenti popolari per il progresso dei lavoratori ed alla partecipazione dei contadini alla lotta antifascista ed alla Resistenza. L’Istituto Cervi tra le altre cose gestisce anche il “Museo Cervi”, organizzato nella casa dove i sette fratelli Cervi vissero il senso della loro vita di contadini progressisti e di combattenti per la libertà di tutti e dove il 25 novembre 1943 vennero tutti insieme arrestati dai nazi-fascisti per essere fucilati trentatré giorni dopo.

Sono soci fondatori dell’Istituto la Confederazione Italiana Agricoltori (ClA), l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI), l'Amministrazione Provinciale di Reggio Emilia ed il Comune di Gattatico (RE). Tra i soci ordinari si registrano oltre alla Presidenza del Consiglio Regionale dell'Emilia-Romagna, Comuni e Province di diverse regioni italiane, organizzazioni sindacali nazionali, organizzazioni culturali ed economiche per un totale complessivo di 122 soci.

L’adesione del Comune di Monterado vuol essere un omaggio a quanti nelle nostre terre hanno contribuito, pagando anche con la vita alla lotta di liberazione, ma è soprattutto un’adesione pensata e voluta per le giovani generazioni, fornendo alle scuole la possibilità di accedere ad una straordinaria banca dati.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 maggio 2007 - 2166 letture