contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Lungomare: più bus ma a rischio il trenino estivo

3' di lettura
2252
EV

Entro quindici giorni sarà attivo il nuovo piano della mobilità estiva che interesserà il lungomare. Potenziati i collegamenti, a rischio il trenino che lo scorso anno aveva collegato con successo i due lungomari e il centro storico.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
Si è svolto lunedi sera, in comune, l'ultimo vertice tra l'assessore ai trasporti Simone Ceresoni e i rappresentante delle categorie economiche, dei commercianti e degli albergatori, un incontro per raccogliere le richieste degli operatori turistici in vista della predisposizione della nuova mobilità.

La novità riguarda il potenziamento del trasporto pubblico locale nelle ore serale e l'introduzione per la prima volta di corse per disabili. Sono state accolte le istanze degli operatori, che chiedevano incentivi per migliorare l'offerta del trasporto pubblico a beneficio di turisti e residenti del lungomare, sembra, invece, probabile la soppressione del trenini che lo scorso anno aveva fatto registrare nei mesi estivi ben 10 mila utenze.

“L'altra sera abbiamo ascoltato in ultima battuta le categorie economiche prima di avanzare la proposta dell'Amministrazione Comunale per la nuova mobilità estiva sul lungomare -afferma l'assessore ai trasporti Simone Ceresoni- entro la fine della settimana avremo il quadro della situazione completo e direi che dall'inizio di giugno sarà a regime. Le istanze pervenuteci da parte dei vari operatori e che abbiamo preso in considerazione riguardano il potenziamento del trasporto pubblico soprattuto da e per Cesano e Marzocca e un intensificazione delle corse nelle ore serali e notturne, specie nei fine settimana”.

Sembra essere a rischio il trenino che lo scorso anno aveva collegato i due lungomari con il centro storico. “Teniamo in considerazione tutte le proposte che ci arrivano -aggiunge Ceresoni- ma dobbiamo fare i conti anche con i budget che abbiamo a disposizione per cui dovremo valutare bene la cosa”. L'idea di “abolire” il trenino fa storcere il naso soprattutto ai commercianti del lungomare che vedevano nel servizio un ottimo riscontro di partecipazione da parte degli utenti. “Siamo molto soddisfatti che il trasporto pubblico sia stato notevolmente potenziato perchè questo aiuterà la frequentazione del lungomare ma siamo contrari alla soppressione del trenino estivo -commenta Manuela Quattrocchi, del comitato imprenditori del lungomare- lo scorso anno il servizio aveva registrato ben 10 mila utenze ed era un vero e proprio servizio di trasporto pubblico, utilizzato dai turisti e anche dai bambini. Tra l'altro il servizio è a pagamento, per cui i costi sono in gran parte recuperati”.

Sul fronte del potenziamento del trasporto pubblico locale, in arrivo sono previste corse, con percorso dalla stazione ferroviaria verso il lungomare di levante, ogni mezz'ora, nelle ore serale che diventano ogni quarto d'ora nei periodi di punta e nei week end fino a oltre la mezzanotte. Per la linea 4 che arriva fino a Marzocca e alla frazione di Marina, il servizio è prolungato addirittura fino alle due di notte. Dal 15 giungo al 29 luglio nei week end e dal 1° al 19 agosto tutti i giorni, la stessa linea effettuerà anche un servizio attrezzato per i disabili.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 maggio 2007 - 2252 letture