contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

chester: Padre e figlio aggrediti da tifosi della squadra avversaria

2' di lettura
5129
EV

Anche in Inghilterra come in Italia il calcio può diventare il futile pretesto per atti di violenza. Le ultime vittime di questa ingiustificata follia sono stati due tifosi di ritorno dal derby tra le due squadre di Manchester (il Manchester United e il Manchester City).

di Isabella Agostinelli
Padre e figlio stavano viaggiando sul treno che li stava riportando a Chester. Il ragazzo, assieme ad altri uomini che viaggiavano nella stessa carrozza, hanno iniziato ad intonare alcuni inni calcistici. Improvvisamente, due uomini si sono avvicinati al ragazzo ed é iniziata un’accesa discussione con urla ed insulti. Il padre é allora accorso in aiuto del figlio ma un pugno sferrato da uno dei due uomini gli ha fatto perdere i sensi e sbattere il capo a terra. Non ha subito danni gravi, ma il fatto rimane “una grave aggressione non provocata ad un uomo che stava viaggiando con la sua famiglia”, ha commentato la polizia locale.

Secondo la polizia i due uomini sono poi scesi alla stazione di Station Road dove sono poi fuggiti. Ora é caccia ai due uomini, uno dei quali ha degli evidenti tatuaggi lungo il braccio.

E mentre gli uomini si sfidano a suon di pugni, Sonia Nurse, una mamma di Northwich, ha deciso di aprire un centro di dimagrimento per aiutare tutte le “colleghe” che a causa della gravidanza hanno messo su alcuni chili di troppo. “Non essere capaci di ottenere l’aiuto di cui hanno bisogno per perdere il peso in eccesso può far sentire le mamme sole ed isolate”- ha detto Sonia” – “L’unico problema del portare i bambini agli incontri é che si mettono a piangere o hanno bisogno di attenzione proprio nel mezzo di qualche cosa”.

Ed é per questo che Sonia ha fondato un centro di dimagrimento, lo Slimming Word, con annesso un asilo dove le mamme potranno lasciare i piccoli mentre tra flessioni e corse sul posto loro cercheranno di rimettersi in forma. “Ora le mamme potranno lasciare i loro bambini all’asilo e concentrarsi per un po’ di tempo su loro stesse”, ha concluso Sonia.

Un’iniziativa, che certamente sarà ben accolta da tutte le mamme.

Da http://iccheshireonline.icnetwork.co.uk.
Citazioni e dati tratti dagli articoli “Football row ends in assault” di Dave Goodban e “Creche course for slim mums” (autore non citato), Chester Chronicle, del 9 maggio 2007.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 maggio 2007 - 5129 letture