contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Basket: Goldengas, B2 dietro l'angolo

3' di lettura
2038
EV

Biancorossi sconfitti in casa da Ozzano 70-80. Ora bisognerebbe vincere due volte in trasferta per evitare la retrocessione.

di Andrea Pongetti
La Goldengas fallisce la partita più importante dell'anno, preparata ormai da diverse settimane, e scivola inesorabilmente verso la B2. Non è ancora detta l'ultima parola perché c'è ancora da giocare la seconda e l'eventuale terza partita, ma certo il k.o. subito in casa contro Ozzano per 70-80 è una seria ipoteca per il ritorno dopo tre anni nella categoria inferiore.
Anche perché il Pentagruppo sembra avere qualcosa in più tecnicamente (ma lo si sapeva) ed ora ha probabilmente recuperato anche quella fiducia nei propri mezzi che aveva perso nel finale di regular season e dopo la sconfitta contro Latina nel primo turno dei play-out.

Eppure per quasi due quarti la Goldengas è sembrata in grado di potercela fare: dopo un inizio equilibrato, cinque punti di fila di Radovanovic davano infatti il + 11 ai locali (33-22 al 12'), per i quali però, poco dopo si spegneva la candelina, tanto andare nell'intervallo sotto di 2 (39-41), a seguito di qualche minuto di confusione totale.

Ma l'inizio del terzo periodo è ancora peggiore: disastroso l'approccio dopo l'intervallo, e squadra che sembra allo sbando, senza uno straccio di schema e attacchi lasciati all'improvvisazione. Ozzano vola col solito immarcabile Carretta che alla fine infilerà ben sette triple (anche se su ben 18 tentativi), a cui si unisce pure Pagliari, che, partito dalla panchina, è tra i migliori.

Al 29' il tabellone segna 47-65 (+ 18 Ozzano, massimo vantaggio della gara), e sembra finita, ma negli ultimi 10' i biancorossi, pur privi di Graziani, che commette presto il suo quinto fallo, hanno una reazione, spinti dalla grinta e dall'atletismo di Casagrande, che commette qualche ingenuità, ma da molto alla causa ed infiamma il pubblico, da par suo caldo, ma troppo poco numeroso per l'importanza della posta in palio. Raminelli, al 37' schiaccia tra il boato del palaPanzini il - 2 (66-68), ma Carretta poco dopo, prima con una tripla, e poi con due tiri liberi a seguito di fallo antisportivo, ridà ossigeno alla squadra di Tinti, che alla fine vince senz'altro con merito.

Certo, alla luce di gara 1, sperare in un rovesciamento della serie sembra quasi essere utopia, ma la Goldengas se ha ancora qualcosa da dare in questa stagione, deve dimostrarlo mercoledì. Anche se, forse, nessuno ci crede più realmente.

Tabellino

GOLDENGAS SENIGALLIA 70:
Filattiera 18, Graziani 10, Maggio, Raminelli 13, Radovanovic 9; Grosso 1, Bazzoli 2, Catalani ne, Casagrande 8, Mariani 9.
All. Bianchi

PENTAGRUPPO OZZANO 80:
Borgna 3, Coronini 6, Carretta 28, Liburdi 16, Barbieri 6; Bastoni, Ranuzzi, Pagliari 17, Setti 2, Colombo 2.
All. Tinti

Arbitri: Ciaglia di Caserta e Degobbis di Trieste.

Parziali: 24-22 39-41 52-66 70-80

Note: spettatori 500 circa.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 maggio 2007 - 2038 letture