contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Tutto pronto per i primo incontro dei poeti senigalliesi

2' di lettura
3873
EV

Se immagini il poeta come una persona solitaria ed un po' triste con l'unica consolazione della penna e di un foglio di carta vuol dire che non conosci i Poeti Sengalliesi.
I poeti che scrivono sul sito www.poesie.senigallia.biz si incontrano per mangiare e poetare insieme il 6 Giugno 2007 alle ore 20,00 all’Albergo Stella sul Lungomare da Vinci 84.

da Leonardo Barucca
www.stellalbergo.it

Programma

  • ore 20,00 - APERITIVO - si parte con la lettura delle “poesie del mese” scelte dal sito dei “poeti senigalliesi” da Ruben Serrani (intanto qualcosina si può pure spizzicare e sbevacchiare).
  • ore 20,30 - PRIMO - si comincia a mangiare davvero che la poesia è tanto bella ma la pancia vuota ingrippa il cervello e l’anima persino.
  • ore 21,15 - i presenti, sopratutto i poeti, sono invitati a presentare e commentare brevemente una poesia di un altro poeta senigalliese a leggerla o farla leggere dai “fini dicitori presenti”, (preparatevele da casa per favore)
  • ore 22,00 - SECONDO - si rimangia e si ribeve tutto quello che c’è.
  • ore 22,30 - qui inizia il bello, ogni poeta può leggere, o far leggere una propria poesia. A questo punto sono ammessi applausi, anche fischi e pernacchie naturalmente, con moderazione, pugni calci graffi invece no, sarebbero graditi commenti articolati e dotti (è lecito, volendo, portarsi il proprio critico di fiducia da casa).
  • ore 11,30 - DESSERT - spazio libero, si scambiano poesie, portatevene tante copie, si firmano autografi, se ce n’è ancora la forza si possono declamare altre poesie a piacere di qualsiasi provenienza, si stringono relazioni poetiche, amorose, commerciali, e pian pianino, in ordine sparso, ci si avvia tutti a fare la nanna felici e contenti.
Il menù sarà semplice ma sostanzioso, diciamo ruspante, e a buffet: un buon primo cucinato con arte dalla cuoca Rita, e poi affettati formaggi piadine pizza e verdure varie, quindi dolci e dolcetti; da bere: lacrima di Morro d’Alba, Verdicchio e frizzantino a volontà. (non sono ammesse altre sostanze psicotrope). Il tutto a un costo di 15,00 euro.

Per i poeti e affini tutta anima e spirito, o a dieta, inappetenti, abituati a cenare alle 5 del pomeriggio, insomma tutti quelli che vorrebbero partecipare ma non vogliono mangiare, nessun problema! In questo caso si partecipa gratis, tutti, ma proprio tutti, saranno i benvenuti.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 maggio 2007 - 3873 letture