contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Contributi per le nuove assunzioni nelle aziende artigiane

2' di lettura
3418
EV

In artigianato c’è posto e ci sono nuove opportunità di crescita dell’occupazione. 5.000 euro per ogni nuova assunzione: è l’ opportunità per le piccole imprese artigiane offerte dal “Progetto Artigiani” realizzato da Italia Lavoro per conto del Ministero del Lavoro e finanziato dal Fondo Nazionale per l’Occupazione, progetto al quale collabora la Confartigianato.

da Confartigianato
L’iniziativa punta a dare una spinta in più all’occupazione e allo sviluppo delle aziende del settore. Le imprese artigiane, sottolinea la Confartigianato di Senigallia, sono una componente determinante del tessuto produttivo locale, ma in questi anni c’è stato un periodo estremamente difficile: nel 2001 le aziende artigiane del comprensorio erano 2.190 scese alle attuali 2.178.

Per questo il progetto è dedicato alle aziende iscritte all'albo delle imprese artigiane e interviene con il sostegno all’occupazione per incrementarne le attività. Per incoraggiare le nuove assunzioni, le imprese di dieci province italiane, e fra queste quella di Ancona riceveranno degli incentivi economici che favoriranno soprattutto i contratti a tempo indeterminato e quelli di apprendistato: 50 imprese per ogni area riceveranno un contributo massimo di 5.000 euro per ogni assunzione a tempo pieno e indeterminato – proporzionalmente ridotto in caso di assunzione a tempo parziale - e uno di 3.500 euro per ogni apprendista inserito in azienda con un contratto di almeno 36 mesi e finalizzato a una stabilizzazione e contributi anche per la consulenza.

Le domande per la richiesta del contributo potranno essere presentate non oltre il 15 giugno 2007. Sul piano generale, sottolinea la Confartigianato di Senigallia, occorre innalzare in modo consistente il tasso di crescita potenziale dell’economia, anche attraverso la riduzione della pressione fiscale, avviando una stagione di investimenti che facciano da volano per rilanciare lo sviluppo e rafforzando la domanda interna e i consumi delle famiglie.

La propensione al lavoro indipendente e la diffusione dell’impresa personale, devono essere accompagnate da un deciso impegno riformatore in materia di fisco, burocrazia, mercato del lavoro e da interventi mirati ad agevolare l’accesso a fattori di competitività quali, soprattutto, la formazione, l’innovazione tecnologica, la ricerca, il credito a condizioni eque . La crescita, deve essere adeguatamente sostenuta con strumenti che permettano di fare impresa e di consentire nuovi insediamenti altrimenti le aziende rischiano di chiudere i battenti.

Le domande per la richiesta del contributo finalizzato all’assunzione e potranno essere presentate a esclusivamente utilizzando il modulo reperibile sul sito di progetto www.italialavoro.it/wps/portal/AvvisoPubblicoArtigiani , su quello del ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale www.lavoro.gov.it/lavoro/ , informazioni presso le sedi e sul sito della confartigianato .


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 maggio 2007 - 3418 letture