contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Venezia: una mostra dedicata ad Enzo Cucchi al Museo Correr

2' di lettura
2304
EV

All’interno della gigantesca macchina internazionale della 52. Biennale d’Arti Visive che aprirà i battenti a Venezia il 10 giugno prossimo, spicca tra tutti un nome marchigiano: Enzo Cucchi.
I Musei Civici Veneziani celebranno al Museo Correr la figura e il lavoro dell’artista con una grande mostra monografica.

di Federica Mariani
Il Museo Correr naque dalla raccolta che Teodoro Correr donò alla città di Venezia nel 1830, e successivamente venne ampliato con lasciti, acquisti e donazioni, che costituiscono oggi il ricco patrimonio dei Civici Musei Veneziani. In questa prestigiosa sede la mostra dedicata ad Enzo Cucchi presenterà una selezione di opere e di cicli pittorici realizzati dall’artista dalla fine degli anni settanta a oggi.

Il percorso espositivo sarà attentamente studiato per riproporre criticamente i suoi più famosi capolavori: oltre cento tra dipinti e disegni, provenienti da grandi istituzioni museali tra cui il MoMa e il Guggenheim di New York, il Beaubourg di Parigi, il Louisiana Museum for Moderne Kunst di Humlebæk, lo Stedelijk di Amsterdam e molti altri. Una celebrazione dell’artista marchigiano, troppo poco apprezzato nelle Marche ma amatissimo altrove, che contribuirà a delineare il cammino artistico fin dal debutto ufficiale nell’ambito internazionale, svelando la straordinaria varietà e ricchezza della sua opera.

Per l’artista simbolo della Transavanguardia (movimento artistico così definito da Achille Bonito Oliva), la pittura, la scultura e il disegno sono gli strumenti necessari per esternare la propria interiorità; le sue immagini appartengono ad un universo poetico spesso allusivo al mondo popolare e alla sua cultura, rivelandosi direttamente come espressione dell’inconscio. La sua arte è rappresentata da immagini forti e molto spesso ermetiche, basti pensare al sipario del Teatro la Fenice di Senigallia (1996) o all’onirico mosaico davanti alla Rotonda a mare, chi non si è mai interrogato sul loro significato?

La mostra su Enzo Cucchi al Museo Correr è senza dubbio una lieta notizia, ma ci deve far riflettere. Speriamo che Senigallia segua il buon esempio di Venezia e dedichi presto all’artista una mostra altrettanto completa e prestigiosa.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 maggio 2007 - 2304 letture