contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Mondolfo: Diotallevi, manca una programmazione turistica

2' di lettura
1765
EV

Diotallevi: "Un'altra occasione perduta dal Comune di Mondolfo grazie alla miopia dei nostri amministratori: il meeting internazionale di maratona COLLE MAR-ATHON, ormai di importanza internazionale, che si disputerà il 6 maggio 2007, quest’anno non toccherà il nostro Comune".

da Carlo Diotallevi
Capogruppo dell'opposizione
Nel sito internet della manifestazione si elencano i comuni interessati dal percorso vale a dire Barchi (partenza ), Mondavio, Orciano, San Giorgio, Piagge, San Costanzo e Fano ( arrivo a “ Marina dei Cesari “): di Mondolfo nessuna traccia contrariamente a quanto accaduto l’anno scorso. Le tv locali stanno dedicando numerosi servizi all’evento, la partecipazione degli atleti e di tutto rispetto (ad esempio Caimmi e la Console due maratoneti di livello mondiale ), ma Mondolfo non farà parte di questa kermesse.

Il perchè è presto detto: la vocazione turistica non è nelle corde di questa amministrazione. Al di là di operazione di pura facciata (leggasi riverniciature del lungomare ) non vi è la sensibilità di cogliere le vere occasioni di promozione turistica del Comune. Eppure noi della Lista Civica avevamo anche proposto un emendamento per stanziare fondi necessari a finanziare la partecipazione all’evento, per lo meno per parteciparvi il prossimo anno: emendamento bocciato come volevasi dimostrare.

In poche parole tutti corrono, ma Mondolfo e’ ferma al palo e si accontenterà di vedere la maratona dall’alto. Un altro esempio di miopia è anche la mancata partecipazione alla rassegna culturale e gastronomica della festa del “Nino” che partita da Sant’Andrea di Suasa ha coinvolto tutta la vallata del Cesano fino ad arrivare a Fano e Senigallia; una festa che ha avuto un successo enorme e che è stata "snobbata" dai nostri amministratori che non hanno voluto partecipare alla stessa, perdendo così un’altra grande occasione per promuovere il nostro territorio.

Manca del tutto una programmazione turistica e manca soprattutto una lungimiranza che permetta al nostro turismo di decollare. Se Mondolfo è fuori da tutti i circuiti turistici la responsabilità è solo dell’amministrazione e del Sindaco che non sono capaci di gestire e promuovere il nostro territorio.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 maggio 2007 - 1765 letture