contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Serra De’ Conti: tutto pronto per la mostra “Sogno: titolo provvisorio”

2' di lettura
1994
EV

A Serra de’ Conti, nello stabilimento della ditta Lordflex’s, è tutto pronto per la mostra dei sei artisti coinvolti : Matteo Giacchella, Gianluca Mainiero, Marta Mancini, Francesco Pirro, Federica Romagnoli e Ljudmilla Socci. L’evento è incentrato sulla forza dell’arte quale elemento di promozione per l’azienda.

da Noi Cultura
Il tema del sogno, apparentemente banale per una ditta che si occupa di sistemi di riposo, si posiziona, invece, intervenendo su tematiche dai contenuti neo-esistenzialistici, toccando problematiche di carattere sociologico quali la mancanza di orizzonti futuri per una società tutta concentrata sul presente. I sei artisti hanno dato vita ad una serie di installazioni in grado di suscitare emozioni forti nel visitatore. La volontà di vivere una dimensione onirica apre una via di fuga dal presente, per proiettarsi verso i desideri più reconditi, sino alla denuncia della superficialità, dell’inconsistente modo di vivere attuale.

E’ evidente il rifiuto dei media attuali, tesi ad una massificazione sempre più accentuata, che può diventare un’imposizione comportamentale. Gli odierni stili di vita sono fortemente messi in dubbio dal gruppo degli artisti, coordinato da Tania Bini, Presidente dell’Associazione Noicultura, che in questo evento ha indossato gli abiti di direttore artistico. Nella mostra, allestita nell’area produttiva dell’opificio industriale, gli artisti, tramite installazioni video, fotografie, interventi pittorici, richiamano l’attenzione verso un mondo dove ognuno possa trovare la sua reale dimensione, senza le influenze indotte dal sistema mediatico. E’ una ribellione anche verso il mondo dell’arte che attualmente presenta proposte sempre più indirizzate verso una univocità consumistica.

“Il sogno – conferma Domenico Gioia, direttore del Cjac – è una forte provocazione a cui nessuno può sfuggire.” L’iniziativa è supportata da una pubblicazione di oltre 50 pagine, che verrà inviata ai principali critici d’arte italiani; i testi sono stati scritti da giovani appassionati che si affacciano con ottime conoscenze accademiche al mondo dell’arte. La mostra inaugurerà sabato 5 maggio alle ore 18.00, e resterà visitabile al pubblico ed alle scolaresche sino al mese di Luglio


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 maggio 2007 - 1994 letture