contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

L'Us Pallavolo vince in trasferta gara 1 della semifinale playoff

3' di lettura
2129
EV

Serviva la grande impresa e la grande impresa è arrivata.
Con una prestazione al di sopra delle righe sia dal punto di vista tecnico, sia soprattutto dal punto di vista caratteriale, le ragazze dell’Us Pallavolo Senigallia hanno espugnato il campo della fortissima Neon Luce-Terra dei Castelli di Agugliano in gara 1 della semifinale dei playoff per la promozione in serie D.

da U.S. Pallavolo Senigallia
www.pallavolosenigallia.net/
3-1 il punteggio finale a favore delle nerazzurre che hanno estratto dal cilindro una prestazione perfetta in tutti i fondamentali, evidenziando le loro enormi potenzialità che soltanto a tratti nel corso della stagione erano state dimostrate.

Il match si è aperto subito bene per le senigalliesi che si sono imposte per 25-20 in un primo set giocato ai limiti della perfezione. Un improvviso black-out dell’Us nel secondo parziale ha consentito alle padrone di casa di pareggiare i conti, ma nel terzo set le cose sono filate di nuovo lisce e le nerazzurre si sono imposte con un nettissimo 25-15 approfittando anche di un vistoso calo delle aguglianesi.

All’inizio del quarto set il “misfatto”: il coach delle senigalliesi Roberto Paradisi è stato espulso dall’arbitro per un clamoroso malinteso. Paradisi, infatti, aveva rinunciato ad ottenere per la propria squadra un punto contestato, concedendo sportivamente alla squadra avversaria la ripetizione dello scambio. Il pessimo arbitro, già in precedenza autore di svariati errori, invece di apprezzare la sportività del direttore tecnico nerazzurro gli ha mostrato il cartellino rosso e lo ha cacciato dal campo per motivi del tutto misteriosi. L’incredibile episodio ha rischiato di far perdere la testa alle ragazze dell’Us che, rimaste senza guida tecnica, si sono lasciate andare ad atteggiamenti di nervosismo e di vittimismo, soltanto parzialmente giustificabili dalle decisioni arbitrali ai loro danni. L’Agugliano ha approfittato della situazione portandosi sul 14-6 prima e sul 20-16 poi.
Quando però tutto sembrava perduto le nerazzurre hanno tirato fuori le unghie, hanno rimesso la testa sulla partita e con un’incredibile rimonta finale si sono aggiudicate il parziale per 25-23 chiudendo il match sul 3-1 a proprio favore.

Impossibile dire chi sia stata la migliore in campo per le nerazzurre. Tutte si sono espresse ai massimi livelli. Emma Raimondi nel ruolo di libero è stata a dir poco perfetta in ricezione e difesa, mentre in attacco le varie Gloria Maroni, Elisa Zingaretti, Caterina Sagrati e Gloria Vitali hanno costantemente “bucato” il parquet avversario. Precisissima la regia di Caterina Rinaldi e impenetrabili a muro sono state le centrali Giulia Fratini e Laura Paternoster, bravissime anche nel gioco di primo tempo.

Ora per le ragazze dell’Us Pallavolo è necessario recuperare la giusta umiltà. La qualificazione alla finale, infatti, va ancora conquistata. Serve una vittoria nella gara 2 contro Agugliano in calendario per giovedì prossimo, 3 maggio, alle ore 21 al palasport del Campo Boario a Senigallia. Nella malaugurata ipotesi che le cose dovessero andar male si andrà alla “bella”, in programma sabato 5 maggio a Camerata Picena.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 maggio 2007 - 2129 letture