Quando gli studenti salgono in cattedra

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Sabato mattina presso la Mediateca Comunale, con il convegno Tutti nella Rete si è concluso il percorso de La Questione Educativa, intrapreso da molti studenti delle scuole senigalliesi.

di Ruben Serrani
rubens@vsmail.it


L'Associazione Genitori (AGE) di Senigallia, guidata da Alberto di Capua, in collaborazione con il Centro Studi Nostos, ha incontrato in una serie di workshop gli studenti delle scuole medie e superiori senigalliesi per riflettere di nuove tecnologie.
Sabato gli studenti hanno restituito le conclusioni dei loro lavori ai partecipanti al convegno Tutti nella Rete.

Oltre agli studenti sono intervenuti alcuni presidi e genitori ed alcuni esperti del settore dei media: Enea Discepoli di Discovolante, Andrea Garbin dell'Informagiovani, Laura Mandolini della Voce Misena, Marcello Pagliari del Corriere Adriatico e Michele Pinto dell'ANSO. Tutti coordinati da Vincenzo D'Aragona.

Se gli adulti si sono, con diverse e variegate posizioni, divisi tra le preoccupazioni per le conseguenze che le nuove tecnologie possono portare e gli entusiasti per le opportunità offerte da internet gli studenti sono stati tutti contenti di aver potuto approfondire, da un punto di vista diverso, un argomento che conoscono già con naturalezza e serenità.

Fatto tesoro dei consigli e delle preoccupazioni degli adulti sul loro uso del computer, gli studenti hanno fatto capire che per loro non è un problema rapportarsi con la tecnologia, semmai è problematico il rapporto con gli adulti. Ma questa non è certo una novità.

Interessante l'invito del preside Benvenuto ad utilizzare la tecnologia per parlare meglio con gli adulti: "Mandata un SMS hai vostri genitori".


Alcuni dei numerosi interventi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 aprile 2007 - 2204 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, alberto di capua, tecnologia





logoEV