Assemblea del Circolo Territoriale di AN: Paolo Belogi confermato presidente

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Dopo l’unificazione dei Circoli avvenuta pochi mesi fa (in assemblea congiunta e col parere favorevole dei presidenti di circolo uscenti), ed a seguito del Congresso Provinciale di AN svoltosi ad Ancona, si è tenuta nei giorni scorsi l’assemblea elettiva del Circolo Territoriale di Alleanza Nazionale di Senigallia che ha riconfermato, con voto unanime, Paolo Belogi presidente del Circolo.

dal Circolo Territoriale di Alleanza Nazionale


Il timone dell’incontro era nelle mani del consigliere regionale Avv. Daniele Silvetti che, in qualità di presidente provinciale, coordinava l’incontro.
Vivaci ed interessanti gli interventi che hanno animato l’assemblea, tutti volti a suggerire strategie per coinvolgere maggiormente la base del partito su scelte politiche locali e di più ampio respiro, e recepite dal presidente provinciale Silvetti, che ha sempre manifestato la sua vicinanza alla comunità di AN di Senigallia.

In seguito all’incontro è stato definito anche il direttivo del Circolo che, insieme al presidente del circolo ed in concorso coi rappresentanti di AN in consiglio comunale e nelle circoscrizioni, si adopererà fin da subito a promuovere l’attività di Alleanza Nazionale sul territorio.

Gabriele Sartini (vicepresidente) coadiuverà il presidente del circolo nell’attività che punterà soprattutto all’ascolto dei problemi di tutti i cittadini ed alla formulazione di proposte che, a volte modeste a volte meno, mireranno sempre ad essere concrete, realizzabili, ed a rispondere alle questioni che verranno di volta in volta affrontate.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 aprile 2007 - 3502 letture

In questo articolo si parla di an, paolo belogi


Pablo

09 aprile, 15:30
In merito a quanto detto, e tenendo conto delle…perplessità, ci sentiamo in dovere di precisare che mai nessuno dei “definiti” ha pensato, neanche per un attimo, di nascondere la testa sotto la sabbia e negare la “dieta” essendo già stata, questa, oggetto di riflessione di altri momenti. L’assemblea di cui all’articolo, indetta nei modi e nei tempi previsti dal vigente Regolamento di Alleanza Nazionale (approvato dall’Assemblea Nazionale il 17 dicembre 2006 e di cui non riteniamo di dover disquisire su questo forum) aveva carattere prettamente elettivo e comunque, vivendo anche di occasioni di incontro meno formali, vogliamo rassicurare chiunque abbia a cuore le sorti del Circolo di AN di Senigallia che, al nostro interno, si discute e si dibatte civilmente con tutti i “definiti” e gli iscritti.<br />
In quanto alla volontà di coinvolgere maggiormente la base la confermiamo tra le nostre priorità (come avviene in tutti gli altri organismi periferici analoghi al nostro e di qualsiasi colore essi siano, crediamo) badando però a non relegarla all’interno di puri schemi propagandistici che troppo spesso ci vengono proposti.<br />
Concludiamo dicendo che non negheremo mai, non è nel nostro modo di fare e di pensare, i problemi interni che costituiscono, se ben gestiti, occasione di confronto e di crescita di tutto il partito, dunque una risorsa per Alleanza Nazionale e per la comunità intera (poiché consideriamo i partiti portatori degli interessi dei cittadini) e di essere sempre pronti ad accogliere nuove proposte e, ovviamente, critiche che riteniamo essere sempre costruttive quando correttamente formulate. Il Circolo Territoriale di AN di Senigallia, grazie anche alla presenza di nuovi soggetti (che sicuramente saranno in grado di rappresentare un valore aggiunto a circolo e partito), vuole, da subito, guardare al futuro ed ai nuovi impegni che lo attendono.<br />
<br />
Cordialmente<br />
il Circolo Territoriale di AN di Senigallia

Anonimo

09 aprile, 16:59
La difesa d'ufficio era scontata. Il politichese un pò meno. Non si nega la "dieta" essendo già stata oggetto di riflessione ? Nelle segrete stanze, non certo pubblicamente. Assemblea con carattere prettamente elettivo ? Cioè : zitti si vota. Strane modalità di discussione e dibattito. Tra le priorità il coinvolgimento della base ? Ora ancor più difficile stante la sparizione della stessa. I problemi interni una risorsa per AN od addirittura per la comunità intera ? Questo è il massimo ! Per i rappresentanti di AN l'azzeramento del partito, avvenuto a Senigallia, potrà essere d'aiuto a tutta la città. Contenti loro...<br />
<br />
--Bucaniere

Renato_Pizzi

08 aprile, 20:21
Mi sembra evidente: un fazioso è solo un fan di Fazio (tendenza Fabio).<br />
<br />

Anonimo

08 aprile, 22:15
provo a dire .......la sua ragione non ha paura nè dei brufoli nè della noia .. un democratico e onesto tubo digerente in cerca della sua mamma è l'intima coerenza di ogni idea sistematica (ologia)(un milione di euro è una mamma) viva il gioco della palla !<br />
<br />
buona Pasqua.<br />
<br />
--enrico dignani

Anonimo

08 aprile, 16:23
Già ex partito, in quanto se pure nel mio piccolo per alcuni anni, ho dato il masimo che potevo ad Alleanza Nazionale, sia come tempo; denaro; lavoro gratuito; entusiasmo; e chi più ne ha più ne metta; ho fatto anni di "gavetta" come è giusto che sia, ho convogliato le preferenze di tanta gente di mia conoscenza su alcuni uomini del partito candidati in varie elezioni siano state esse comunali, provinciali, nazionali o europee.<br />
Nel mio piccolo mi sento artefice insieme ad uno sparuto mannipolo di persone oramai fuoriuscite tutte o quasi dal "giro" di A.N. alla rielezione di Massimo Bello a consigliere comunale a Senigallia anni fà, della sua elezione a Consigliere provinciale, contro tutte le più funeste previsioni e non solo da parte della Dirigenza Regionale del suddetto partito, abbiamo "pagato" pegno facendoci sospendere dal partito per scelte politiche secondo loro sbagliate ma poi abbracciate anni dopo...ricordatevi la candidatura del Dott Massacesi Lucio a Sindaco con la lista civica "Insieme per Senigallia" e 5 anni dopo; passando molte serate a battagliare e litigare con gli altri appartenenti e gli alleati della Casa della Libertà ottenere la sua ricandidatura questa volta nella giusta e decorosa lista di A.N.<br />
Io sono uno di quelli che ci ha messo la faccia tutte le volte che il partito chiamava e ne aveva bisogno, per poi sentirmi scaricare quando strategie e combine varie hanno reso utile il mio sacrificio.<br />
Poi mi si viene a ricercare ora di nuovo nel momento del bisogno...quando mancano di nuovo gli iscritti? E no miei cari ex camerati...anche se siamo in tempo di Dico...prenderla sempre in quel posto non è di mio gradimento!!!<br />
Rimboccatevi le maniche e tirate un pò la carretta anche voi!!!<br />
Buona Fortuna a Paolo ne avrai tanto bisogno.<br />
Massimo Montesi<br />
ex Vice-Presidente Circolo Nuova Destra di Senigallia.<br />
<br />
--Massimo

Anonimo

08 aprile, 11:45
..-l’appartenere ad una fazione o l’essere fazioso <br />
non sono la stessa cosa.<br />
<br />
<br />
--enrico dignani

Anonimo

08 aprile, 15:34
E pensare che i tre gatti di AN dicono di essere diversi !<br />
<br />
--D-Destra

Anonimo

07 aprile, 14:35
Concordo Smile, ma non sulle responsabilità sui partiti di quello che chiami "stile di governo del Berlusca". I partiti hanno responsabilità proprie e datate, cioè iniziate ben prima dell'arrivo dell'uomo di Arcore. Da sempre la Costituzione prevede una regolamentazione legislativa sui partiti (e sui sindacati) mai realizzata. Hai mai sentito qualche rappresentante parlarne ? Ma almeno localmente certe piccolissime associazioni di pochissime persone dovrebbero interrogarsi sulla fuga in massa di adesioni. Se non lo fanno, quì torno a concordare, è semplicemente per i 4 inutili strapuntini su cui poi vantarsi di sedere. Però basta non votarli.<br />
<br />
--Bucaniere

Smile

07 aprile, 09:25
L'unico difetto di Paolo Belogi è di essere di Alleanza Nazionale... Per il resto, è proprio una persona intelligente e sensibile. Insomma - a occhio e croce - non mi sembra un "furbetto" carrierista della politica (dote rara, oggi...).<br />
<br />
Auguri a Paolo!<br />
:-)<br />

Smile

07 aprile, 09:34
..."democrazia interna"...? E chi é costei? Ma li conosci bene i partiti di oggi? Tra gli altri innumerevoli danni dello stile di governo del Berlusca, quello che tu lamenti è il principale: ormai va sempre più di moda "il Capo". E allora, che c'entrano gli elettori e le decisioni prese prima dalla base e poi - solo poi - dal vertice, scusa? Gli elettori mica devono scegliersi più i loro rappresentanti!!! In parlamento il culetto al caldo ce l'hanno messo i "designati", non gli eletti. E i designati devono rispondere ai Capi, non certo agli elettori! Insomma, è più semplice suonarsela e cantarsela in quattro o cinque amici seduti al bar. Si fa prima, e si contano più facilmente le poltrone disponibili.<br />
Ciao,<br />
<br />
<br />

Anonimo

06 aprile, 17:40
Coinvolgere maggiormente la base del partito ? Ma quando mai ! Un assemblea locale dopo (invece che prima) l'assemblea provinciale è la riprova di come è stata considerata la base. E' stato definito il direttivo del Circolo : erano presenti i "definiti" ? Non è che il partito di A.N. ha subito una drastica dieta di iscritti ? Non per colpa di Belogi, ma una riduzione così consistente di iscritti (da 3 circoli a 1, da 150 iscritti a 50 ?) dovrebbe preoccupare invece di essere sorvolata. Mi sà che c'ha ragione Storace a lamentare l'assenza di democrazia interna e a minacciare la fondazione di un altro partito.<br />
<br />
--Bucaniere




logoEV