Prosegue il confronto della V Commissione con le associazioni culturali

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Proseguirà oggi, martedì 3 aprile, il confronto avviato nei giorni scorsi tra la V Commissione Consiliare e i rappresentanti delle associazioni culturali cittadine.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Secondo quanto previsto dalla convocazione predisposta dal Presidente, Roberto Mancini, anche questa seduta della V Commissione – che, ricordiamolo, ha competenza in materia di pubblica istruzione, cultura, spettacolo, promozione e pari opportunità – sarà infatti dedicata alla discussione generale in merito alla politica culturale cittadina, nonché all’ipotesi di futura costituzione di una consulta delle associazioni.

La seduta avrà inizio alle ore 18 presso la Sala Consiliare della Residenza Municipale e vi prenderanno parte rappresentanti delle seguenti associazioni: Ass. Artisti Senigalliesi; Ass. civica Montimarzocca Montignano; Ass. Ottobre Film; Circolo cinematografico “Linea d’ombra”; Corale “Tonini Bossi”; Fotoclub Rotonda; Gruppo fotografico “F7”; La Corte dei contenti; La Sciabica; La Stanza; Marinaio gaio; Orfeo; Pro Loco Spiaggia di Velluto; Teatro alla Panna; Zelig/Disco Volante.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 aprile 2007 - 2317 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, commissione consiliare


Smile

03 aprile, 16:46
...guarda ciccio che "progettere" non vuol dire "programmare"...! Significa solo capire una volta per tutte cosa cavolo la politica di Senigallia intenda per "cultura" da sostenere coi soldi pubblici. Giocare a bocce è cultura? Certamente. E' una cultura che dobbiamo pagare io e te (anzi, solo io: tu le tasse non le paghi...)? Boh... Non lo so. E se la devo pagare, fatemi capire perché, <i>please</i>...<br />
<br />
Sennò, continuiamo col gioco che abbiamo fatto fino ad ora: "chi tardi arriva, male alloggia..." (anzi: "se me finanziare bocciofila, tu dare voto?")<br />
<br />

melgaco

03 aprile, 17:08
In teoria queste sono tutte cose che dovrebbero essere scritte molto chiaramente nei programmi dei candidati, che invece affogano nella genericità omnicomprensiva (per non dire democristiana).<br />
<br />
I privati, poi, dovrebbero fare di più.<br />
<br />
Sponsorizzare eventi culturali secondo me porta ritorni in termini d'immagine (e vantaggi fiscali).<br />
<br />
Ma le stesse associazioni preferiscono battere cassa ai Comuni piuttosto che alle aziende.

melgaco

03 aprile, 15:56
Progetto culturale è un'espressione che m'incute un certo timore.<br />
<br />
Come se dietro ci dovesse essere un disegno ed un controllo.<br />
<br />
No signora. <br />
Cultura libera e spontanea!<br />
<br />
Anche se scoordinata e sgangherata!

Smile

03 aprile, 09:03
...a qualcuno della commissione è venuto in mente di andare a seguire i seminari sull'organizzazione dell'offerta di cultura che si stanno tenendo all'Università Politecnica delle Marche? O anche qualcosa di simile che ci può essere in giro per il mondo, sarebbe apprezzato. <br />
<br />
O forse pensate che - sul modello di Spacca - basti l' "ascolto" delle istanze della base per tirar fuori uno straccio di progetto? Non è così, credetemi... Tanti associazioni culturali sfigate (economicamente, perché se non ci fossero loro a Senigallia di cultura se ne vedrebbe ben poca...) messe insieme <i>non</i> fanno un progetto culturale... Fanno solo il "Libro dei sogni".<br />
<br />