x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

L'opposizione chiede le dimissioni del presidente di commissione Belardinelli

3' di lettura
2979
EV

I consiglieri di minoranza di Forza Italia, Allenanza Nazionale, Udc, Gruppo Misto e del Coordinamento civico hanno presentato due ordini del giorno in vista del prossimo consiglio comunale per chiedere le dimissioni del presidente della III commissione Marco Belardinelli e un altro per sollecitare iniziative adeguate per la valorizzazione del turismo sulla spiaggia di velluto.

dai partiti di minoranza

Di seguito il testo del primo ordine del giorno:

Considerato che dalla data del 21/11/2006 la commissione attività produttive, commerciali e turistiche del consiglio comunale di Senigallia non viene più convocata dal proprio presidente (Marco Belardinelli ndr) per l'approfondimento di argomenti o la discussione di pratiche da licenziare per il consiglio comunale; tenuto conto che le riunioni dell'insediamento della commissione stessa (solo 5 nell'anno 2005 e solo 9 nel 2006) sono state convocate nella quasi totalità dei casi grazie al contributo costruttivo dei commissari appartenenti all'opposizione i quali hanno presentato innumerevoli richieste di convocazione; preso atto che il presidente della commissione ha spesso ritardato la convocazione della commissione, superando anche i prescritti 15 giorni dal ricevimento della richiesta così come statuito dall'art. 25 comma 7 del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale nel caso in cui questa fosse richiesta da un quinto dei commissari.

Preso atto inoltre che il presidente non ha tenuto conto di alcune richieste di convocazione presentate ed ha arbitrariamente precluso la discussione su alcune tematiche ritenute fondamentali per lo sviluppo economcio e sociale della città, quali la stagione turistica, la situazione del commercio nel centro storico; valutato dunque che il presidente dimostra disinteresse se non un vero e proprio atteggiamento di mancato rispetto istituzionale nei confronti dell'organismo da lui stesso presieduto e che non riesce a garantire quel necessario e indispensabile rapporto collaborativo tra la commissione e gli stessi assessori competenti per materia (Rebecchini e Papa); valutando oltresì che il presidente dimostra con il proprio comportamento e con l'omissione degli atti a cui è istituzionalmente tenuto di non aver compreso il ruolo fondamentale che la III commissione riveste nel panorama politico locale, quale luogo di incontro tra la pubblica amministrazione ed operatori dei settori economici e produttivi della città, al fine dell'elaborazione delle linee programmatiche indispensabili per indirizzare l'azione politica del comune di Senigallia, nei settori del turismo, del commercio e delle attività economiche.

Il Consiglio comunale esprime la propria sfiducia nei confronti del presidente della III commissione Marco Belardinelli e rivolge allo stesso l'invito a rassegnare le proprie dimissioni. Esprime inoltre l'auspicio che nel prossimo futuro la commissione possa di nuovo assumere un ruolo centrale di organismo istituzionale per orientare l'azione politica dell'amministrazione comunale nei fondamentali settori dello sviluppo economico e delle attività produttive.

Clicca qui per vedere il secondo ordine del giorno


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 marzo 2007 - 2979 letture