x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Corinaldo: tentano di manomettere il ponteradio della ditta per rubare

2' di lettura
2365
EV

Cercano di manomettere e poi sottraggono il ponteradio della ditta per rubare indisturbatamente durante al notte, ma qualcosa va storto ed i ladri sono costretti alla fuga.

di Riccardo Silvi

La ditta corinaldese di prodotti agricoli e zootecnici “Tuttagricoltura”, in viale del lavoro 2, mercoledì mattina ha costatato un tentativo di furto presso l’azienda con un metodo assai ben studiato dai malviventi.
“La mia azienda è collegata ad una centrale operativa di sorveglianza –spiega Doriano Allegrezza, titolare di Tuttagricola-, il ponteradio serve all’istituto di vigilanza per controllare costantemente la sicurezza dell’azienda durante le ore notturne. L’apparecchio invia alla centrale un segnale durante le ore di chiusura dell’azienda, se la centrale non dovesse ricevere questo segnale dal ponteradio si attiverebbe per verificare che sta accadendo all’interno della ditta”.

Il ladri, sapendo di questo meccanismo hanno tentato nella notte tra martedì e mercoledì di staccare il generatore del ponteradio e con molta probabilità hanno provato a riattivarlo con delle batterie esterne, per far si che la centrale operativa dell’istituto di vigilanza non si accorgesse di nulla. Ma qualcosa è andato storto e i malviventi vedendo comunque l’arrivo di una pattuglia sono scappati con in gran fretta portandosi dietro il ponteradio, probabilmente per studiarne il funzionamento con più calma.

“In realtà i ladri mi hanno fatto visita ben tre volte in questo ultimo periodo –lamenta Allegrezza-, hanno messo appunto un vero e proprio piano per svaligiarmi, prima realizzando il foro e poi cercando di manomettere il ponteradio. Le batterie con cui avrebbero dovuto dargli corrente sono addirittura state lasciate sul posto”. Ma Doriano Allegrezza non si spaventa: “sono sicuro che torneranno, presto. Per questo mi sto adoperando per istallare innanzitutto un nuovo ponteradio e poi un sistema di videosorveglianza esterna.”


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 marzo 2007 - 2365 letture