Il Panathlon Club assegna a Sergio Rossi il premio alla carriera

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La Senigallia sportiva rappresentata dal Panathlon Club presieduto dal dottor Paolo Pizzi, e più in generale la stessa comunità cittadina (era,infatti, presente alla cerimonia l’assessore dottor Fabrizio Volpini) hanno voluto onorare il senigalliese Sergio Rossi, per quattro volte “mondiale” di pattinaggio, col conferimento di un prestigioso premio alla carriera.

da Panathlon Club


La speciale commissione del Panathlon (composta da Raoul Mancinelli, Giancarlo Mazzotti e dal dottor Gianfranco Gramaccioni) ha infatti attribuito a Rossi, festeggiato nel corso di un applaudito “gala” svoltosi all’Hotel City, il premio “Fair-Play”, uno dei riconoscimenti più significativi che il club di servizio assegna a personaggi che abbiano praticato l’attività sportiva non solo cogliendo risultati eccellenti, ma anche esaltandone l’attualità e l’elevata funzione etica e formativa.

E’ stato il presidente del Panathlon dottor Paolo Pizzi a consegnare ufficialmente il premio a Rossi, salutato dai tanti amici ed estimatori senigalliesi, dal past president Norberto Zazzarini, a Giancarlo Gambelli animatore della Libertas Senigallia negli anni cinquanta, ad altri panathleti che hanno ancora nella mente e negli occhi i trionfi di Rossi, che quando rientrava in città dopo le sue imprese in tutto il mondo trovava accoglienze trionfali.

C’è chi ricorda ancora, dopo la vittoria in uno dei quattro mondiali, Rossi portato in automobile scoperta lungo Corso 2 Giugno tra due ali plaudenti di folla. Medaglia d’oro al valore atletico, Sergio Rossi -oggi 68enne- si era formato come atleta proprio con la Libertas Senigallia, ed ha poi svolto attività agonistica per ventidue anni (dal 1947 al 1949), conquistando ben 50 titoli italiani tra “strada” e “pista” sulle distanze dei 500, 1.000, 5.000, 10.000 e 20.000 metri.

Il suo palmarès è onorato dai quattro mondiali vinti rispettivamente a Barcellona nel 1955, a Palermo nel 1966, a Sanremo nel 1967 e a Madrid nel 1968. Per quattro volte Sergio Rossi è anche salito sul più alto gradino del podio ai campionati europei, e per tre volte ha primeggiato nel “Giro di Sicilia”.

Istruttore federale dal 1969, ha poi svolto e tuttora svolge una apprezzata attività di tecnico (fra le formazioni che ha allenato nel corso degli anni, l’Acli Jesi e le squadre di San Severino, Fabriano, Apiro, Santa Maria Nuova e Chiaravalle). Attualmente è preparatore atletico ed allenatore dello Skating Club di Jesi. Nel suo curriculum anche le gratificanti esperienze effettuate come istruttore in Scuole dello Sport in Giappone, Stati Uniti e Tailandia.

Significativo corollario al conferimento del premio alla carriera a Sergio Rossi, l’assegnazione da parte del Panathlon dei premi studente-atleta alla ginnasta Alessia Verdini (che ha frequentato la 4^ classe del “Corinaldesi” con una votazione media di 8,5) ed al cestista della Goldengas Edoardo Bellocchi, diplomatosi al “Padovano” con 78/100 (menzioni speciali invece per Michele Filandro e Mirco Quarto, allievi dell’Istituto Alberghiero “Panzini”).





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 gennaio 2007 - 6315 letture

In questo articolo si parla di panathlon club





logoEV
logoEV