Corinaldo: grande successo per Betlehem anno zero

3' di lettura 30/11/-0001 -
Lo spettacolo “Betlehem anno zero”, presentato al Teatro Comunale “Carlo Goldoni” dai ragazzi dell’Oratorio, ha avuto uno strepitoso successo. Il progetto è nato circa un anno e mezzo fa da un idea di don Andrea, che ha coinvolto, con la sua voglia di fare e con il suo carisma, i giovani dell’Oratorio, che hanno messo tanta passione e tanto entusiasmo nel realizzare questo spettacolo di teatro e musica.

di Ilario Taus


Il presentatore, riferendosi a don Andrea, nel ringraziarlo ha detto: “Per noi, prima che un don, è un grande amico e fratello”.
Il musical rievoca il primo Natale, attraverso la storia di Tamar e Caleb: una coppia di benestanti di Cafarnao giunti a Betlemme, come tanti altri, per il censimento, il loro incontro con il giovane astrologo Gabriel e con l’avido Amos, il padrone della locanda che rifiuta di ospitare la donna Galilea prossima a partorire.

Il tutto sullo sfondo di una piccola città, terra di passaggio, popolata di stranieri: commercianti, immigrati e invasori, con le loro diverse lingue, i diversi colori della pelle e con tutti i problemi di intolleranza a una società multiculturale; una sorta di storicizzazione di problemi di grande attualità.

La nascita di Gesù di Nazareth ha segnato il tempo, ha cambiato il corso della storia di tutto il mondo occidentale incidendo, oltre che sul pensiero religioso e morale, sulla cultura, sull’arte, su tutti gli aspetti della vita civile. E sulla preziosa eredità di questo Bambino ebreo, venuto alla luce in un’umile grotta di Betlemme, si fonda ancora oggi la nostra società, ormai giunta al fatidico terzo millennio.

I giovani impegnati nella realizzazione di questo musical sono, per il corpo di ballo: Domizia Baldarelli, Lorenza Giacomelli, Sharon D’Amico, Marica Tinti, Margherita Memè, Martina Campolucci, Benedetta Fileri e Giorgia Giulioni. I cantanti del coro: Costanza Venturini, Silvia Spallacci, Sara Pettinari, Guido Giangiacomi, Andrea Bracci, Alice Lisotti, Elisa Fabrizi, Alessandro Aloisi, Desiré Battistini, Giulia Fabrizi, Lucia Biagetti, Roberto Guiducci, Matteo Luzzi, Giorgia Discepoli, Elena Bucci, Simone Nefzi, Giulia Prato, Gianluca Casavecchia, Damiano Bottacchiari, Simone Orciari, Michele Samory e Silvia Pierangeli. Gli attori: Filippo Cuccarini, Chiara Fabrizi, Stefano Tomassetti, Giacomo Esposto e i bravissimi Roberto Tarsi e Jessica Manoni.

Addetti al cambio delle scene e dei costumi Giulia Tarsi, Roberta Mattioli, Francesca Biagetti, Agnese Perugini, Marco Orlietti, Davide Anderlini, Marco Regni e Giorgia Rotatori. Alla regia, ai mixer audio, luci, microfoni e alle scenografie: Matteo Bevilacqua, Ignacio Ranieri, Andrea Santini, Davide Pettinari, Matteo Rotatori, Michele Bigelli, Massimo Arcangeli e Yuri Bruciati.

Il presentatore Fabrizio Mencaroni, al termine dello spettacolo, ha ringraziato l’Amministrazione comunale per aver messo a disposizione il Teatro “Carlo Goldoni”, la parrocchia che ha offerto la sala polivalente per le prove, la Pro Loco e il Pozzo della Polenta, il direttore artistico Paolo Pirani, l’elettricista Giancarlo Balducci e Ivano Tinti, la bravissima Elisa Albani per aver ideato le scenografie, le famiglie Rocchetti e Rotatori Elmo per aver messo a disposizione i locali per la costruzione delle scenografie e Iolanda Mantoni per aver realizzato i costumi.











La nascita di Gesù di Nazareth.
Tamar e Caleb alias Roberto Tarsi e Jessica Manoni.
Le ballerine.
I ragazzi del coro.
Le ballerine.
Il presentatoire Fabrizio Mencaroni.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 dicembre 2006 - 9074 letture

In questo articolo si parla di chiesa, teatro, ilario taus, teatro goldoni, corinaldo