Una candela natalizia scatena un principio d'incendio

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Due imprudenze hanno scatenato altrettanti piccoli incendi che hanno movimentato il giorno di Natale per i Vigili del Fuoco.
Uno si è verificato a Senigallia, in via Raffaello Sanzio, l'altro in Arcevia a Colle Aprico.

di Penelope Pitti
penelope@viveresenigallia.it


Il primo principio di incendio è scoppiato la notte tra il 25 e il 26 dicembre, poco dopo la mezzanotte, in un appartamento in via Raffaello Sanzio, a Senigallia.
In casa i proprietari hanno lasciato incautamente accesa una candela che ha fatto scaturire le fiamme nel soggiorno.
A dare l'allarme è stato il proprietario dell'abitazione che ha allertato i Vigili del Fuoco intervenuti per spegnere le fiamme.
Anche in questo caso non ci sono stati feriti e il piccolo incendio, circoscritto ad un angolo del soggiorno, è stato subito spento.

Il secondo allarme per i Vigili del Fuoco è scattato la mattina di Natale intorno alle 10,30 ad Arcevia.

Un principio di incendio infatti è scoppiato all'interno di un'abitazione situata al primo piano, all'interno di una palazzina in via Colle Aprico, nelle campagne arceviesi.
Un gesto quanto mai azzardato quello compiuto dai padroni di casa, una coppia di coniugi, che per asciugare in fretta un asciugamano hanno pensato di accendere una stufetta elettrica e di stenderci il telo di stoffa proprio davanti, appoggiando stufetta e asciugamano sopra al tavolo della cucina.

A causa del forte calore e con ogni probabilità per un sovraccarico di elettricità che ha mandato in corto circuito la stufetta elettrica, in pochi minuti le fiamme hanno cominciato a bruciare l'asciugamano e a propagarsi per tutto il tavolo in legno della cucina.
Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco di Senigallia che hanno spento il principio di incendio, evitando che le fiammo si propagassero per tutta la stanza e che arrivassero anche al soffitto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 dicembre 2006 - 2680 letture

In questo articolo si parla di arcevia, incendio





logoEV
logoEV