Finti impiegati dell'Inps rubano ad un'anziana 2 mila euro

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Truffa ed aggressione ai danni di un'anziana residente a Montemarciano.



Due uomini, spacciandosi per impiegati dell'Inps, si sono presentati davanti alla porta di casa di una donna, M. C., chiedendo alcune verifiche “contabili”.
I due uomini sono riusciti inizialmente a far credere alla donna di dovere all'Inps due mila euro.
Una cifra considerevole che la donna, seppur esitando, aveva accettato di versare ai due finti impiegati.
Tutta la truffa ha ruotato attorno al fatto che, secondo il racconto fornito dai due, la donna avrebbe cercato di versare all'Inps delle banconote false.
Un raggiro in piena regola che inizialmente sembrava filare dritto, secondo le previsioni dei due impostori. S
e non fosse che qualcosa è andato storto.
La donna infatti pur avendo messo insieme la somma di due mila euro in contanti, ha cominciato ad insospettirsi a causa dell'atteggiamento troppo insistente e frettoloso dei due fino al punto da volerci ripensare.
Con le banconote già in mano, la donna ha detto di non voler pagare “all'Inps” e a quel punto è scattata l'aggressione.
Vistisi ormai scoperti, uno dei due ha afferrato il mazzo di banconote, mentre la donna continuava a tenerlo ben stretto e nel tira e molla l' altro impostore ha iniziato a strattonare la povera vittima che, tra spinte e spallate, è caduta a terra.
A quel punto è stato facile per i due malviventi scappare con il bottino in tasca.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 dicembre 2006 - 1820 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, penelope pitti


Brontolone42

20 dicembre, 19:08
La chiesa sopra tutto in questo periodo natalizio invita tutti ad essere più buoni ed a porgere la guancia.<br />
Io, da ateo, mi permetto di esimermi da questo ultimo insegnamento, e non posso che augurare a questi delinquenti tutte le sofferenze centuplicate, che hanno procurato a questa signora con il loro scellerato atteggiamento.<br />
Per certa gente la pietà ed il perdono devono essere sentimenti cancellati dal vocabolario: altro che parlare di carcere pesante, chi non ha pietà non può neppure pretenderla!!<br />
<br />
Franco Giannini




logoEV
logoEV