Taglio del nastro per il primo Palabeach della riviera

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Sarà inaugurato a Senigallia sabato alle 18 il primo palabeach al coperto di tutta la riviera adriatica. Un'area di mille metri quadri, con quattro campi in sabbia distribuiti su una superficie di 700 mq in aggiunta ad altri 300 mq dedicati all'area hospitality con spogliatoi e angolo ristoro, ricavata all'interno di un capannone situato lungo la provinciale arceviese al civico 55, vicino alla Bigelli Marmi.



Proprietaria della struttura, destinata ad ospitare anche gare nazionali di beachtennis, beachvolley e beachsoccer, è la A. D. Palabeach presieduta da Roberto Federiconi e composta, tra gli altri, da Alberto Girolimetti, Sergio Francesconi, e Mauro Pesaresi. “Siamo riusciti a realizzare in tempi record il primo palabeach coperto della riviera adriatica -afferma Girolimetti- un traguardo che abbiamo tagliato sulla scia della grande partecipazione agli sport da spiaggia come il beach soccer, beach volley e beach tennis che hanno riscosso le manifestazioni promosse in estate. Da adesso sarà possibile praticare questi sport anche in inverno, riuscendo a far avvicinare sempre più appassionati”.

Dall'inaugurazione il Palabeach che sarà aperto dal lunedi al venerdi dalle 12,30 alle 14,30 e dalle 17,30 alle 22,30 mentre il sabato e la domenica dalle 10 alle 20. “L'ingresso è aperto alle associazioni e anche ai singoli che possono accedere alla struttura facendo una tessera annuale del costo di 30 euro mentre per chi vuole provare i nuovi sport sono disponibili ingressi singoli -spiega Federiconi- abbiamo ricreato anche un ambiente particolarmente confortevole ed estivo”.

“Per migliorare la vivibilità ai tradizionali “palloni” si è preferito un capannone industriale con un volume di 7 mila metri cubi
-aggiunge l'architetto Andrea Castelli- per ricreare l'ambiente piacevole dell'estate abbiamo utilizzato bambù, legno, creato un gazebo e piccoli salottini per il relax”.

Testo alternativo Testo alternativo
Clicca per ingrandire


Da sinistra Federiconi, Castelli, Pesaresi, Girolimetti e Francesconi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 novembre 2006 - 6895 letture

In questo articolo si parla di penelope pitti, beachtennis, beachvolley, palabeach


maddeche

21 novembre, 06:47
questo bisogna andarlo a vedere...

Anonimo

21 novembre, 11:48
ok... ma i costi?<br />
<br />
se voglio farmi una partita in 4 con i miei amici ..diciamo 1 ora..<br />
<br />
quanto mi costa?<br />
<br />
--quest

Sole_Daniele

21 novembre, 11:18
..ahahahahah....<br />
Mi chiedo quanta trafila avranno dovuto fare per procurarsi la sabbia.<br />
Si perche quella di mare non si può prendere (è del demanio), allora occorre usare altro tipo di sabbia: spero non sia grigia e di consistenza fine, perchè ci sarebbe qualche piccolo problema se qualcuno "sputasse" nel campo o ci fosse una perdita di acqua ;-) ;-)<br />
<br />

Smile

22 novembre, 08:40
...hai ragione... Ma quando ho commentato ero a stomaco vuoto ed è prevalso il languore. Se vuoi, la rimetto così: andare a fare sport in questa "cosa" mi suona fasullo. E' un consumo "fast food". Come fare sesso via chat e webcam... L'azione è la stessa, ma il contesto in cui si svolge è solo imitazione (e io preferisco gli originali, magari da attendere con desiderio...). Ciao.

Anonimo

22 novembre, 09:13
alora Smile messa in sto modo son d'acordo con ti, anca sul seso so molto propenso ai originali, solo che quando atendi con desiderio e atendi e atendi e no se vede mai na mona manco per sbalio, una bela pipeta coi giornaleti del fratelon so melio de niente, te par?<br />
<br />
però, santa ragasa, no me star a digiunar ostregheta, che poi me diventi tropo languida, prima de postar fate un po de colasion e bevite anca n'ombreta magari.<br />
sciàvo<br />
<br />
<br />
<br />
--bubùsettete

Anonimo

21 novembre, 22:42
Oh Smile!!!!<br />
mi stai diventando un po tropo tragica e sentimental per i miei gusti.<br />
me parti dalla palavolo sulla sabia e m'arrivi ai stupri di grupo????<br />
non se podaria aspetar un momentino? Veder come e fato sto palabicio? Veder come funsiona e poi magara criticar se è l caso - ho detto caso eh! no casso! per noi veneti le dopie sono molto importanti ciò -<br />
i ovi de pasqua e i panetoni lasemoli star che alsano el colesterolo e per l'odore de mar no ghe saria problema volendo, basta procurarse le risciacquature di qualche pescheria e il gioco e fato.<br />
<br />
PS i girnaleti sossi de mi fratelon mi li trovavo sempre in quatro e quatroto<br />
<br />
--bubùsettete

Anonimo

22 novembre, 22:30
no ma toglietemi una curiosità,anzi piu di una:<br />
d'inverno vi fate una bella nuotata al mare o in piscina?<br />
a casa usate il riscaldamento o preferite svegliarvi con una frizzante aria diembrina?<br />
mandate e-mail o usate il piccione viaggiatore?<br />
usate la luce elettrica o la vostra giornata termina al calare del sole?<br />
<br />
<br />
--ritorno al presente

Brontolone42

21 novembre, 18:36
Business is busines.....l'odore c'è, ma solo quello del denaro!!!!<br />
<br />
Franco Giannini

Anonimo

21 novembre, 17:52
sono assolutamente d'accordo<br />
<br />
<br />
<br />
--first

Anonimo

21 novembre, 22:23
Un' ora costa 24 euro, cioè 6 euro a testa.<br />
<br />
--Giacomo

Smile

21 novembre, 14:20
Questa "cosa" mi fa pensare alle uova di Pasqua e ai panettoni disponibili tutto l'anno... Tolgono l'attesa, soddisfano immediatamente un desiderio, fanno passare la voglia di essere contenti per una sorpresina da quattro soldi... Insomma, mi fa pensare ad una di quelle "cose" tipiche della società dei consumi che tutto consuma e rende normale, compresi gli stupri venduti "via bluetooth" agli amici per cinque euro, rendendo superflua la difficile ricerca di "quel" giornaletto che il fratello maggiore nasconde... Che pena: stiamo allevando una società di imponenti, talmente abituati ad avere tutto, sempre e subito che il sentimento di desiderio e di attesa sarà solo un ricordo... E, prima o poi, anche i robot ci supereranno.<br />
<br />
P.S. Il sole lo fornite con le lampade? E l'odore di mare l'avete ordinato? <br />
<br />




logoEV