contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Goldengas soccombe in casa contro Fidenza 64-79

2' di lettura
2275
EV

Partita da dimenticare per i biancorossi, protagonisti dell'ennesima sconfitta casalinga.
Manca il gioco e il pubblico del PalaPanzini si annoia.
Domenica trasferta ad Ancona.

di Luca Conti
www.pandemia.info
La vittoria fuori casa di una settimana fa sembra lontanissima e Fidenza passeggia al PalaPanzini con una Goldengas incapace di reagire, di giocare e di divertire.
Il punteggio esprime bene il divario di gioco tra due squadre sulla carta più che equilibrate. A forza di occasioni sprecate Senigallia rimane penultima in classifica e di nuovo con un campionato tutto in salita. Da domenica prossima ad Ancona sarà l'ora di tornare a giocare e vincere, altrimenti Babbo Natale non porterà alcun dono ai giovani della Pallacanestro Senigallia.

L'inizio è subito in saluto con i padroni di casa ad inseguire. Dopo il botta e risposta dalla lunetta tra Filattiera, Parente e ZBazzoli, Fidenza accelera e con un parziale di 9-0 tenta il primo allungo sul 18-10. Il time-out chiamato da Bianchi sembra sortire effetti positivi e Senigallia annulla il distacco a 1.27 dal termine del primo quarto sul 22-22 con una tripla di Filattiera.

Il secondo quarto scorre in equilibrio, anche se i biancorossi cominciano a perdere lucidità dal tiro da tre. Dopo la prima di Maggio, i senigalliesi sbagliano otto tentativi consecutivi e solo grazie alle imprecisioni degli ospiti il distacco non assume proporzioni abbissali.
Fidenza è brava ad amministrare il vantaggio e ad accumulare punti preziosi, fino al ritorno negli spogliatoi sul 36-42.

Nel quarto decisivo, il terzo, si consuma la tragedia. Fidenza difende a zona e non lascia spazio alle penetrazioni Goldengas, neanche a dir la verità tentate con convinzione. In dieci minuti di giochi i senigalliesi sono quindi capaci di indovinare soltanto un canestro che non sia un tiro libero, con Graziani, portando a casa solo 7 miseri punti. Fidenza invece riesce a bucare la difesa in più di una occasione e ipoteca la vittoria con 19 punti di margine, prima che Bianchi tenti l'ennesimo time-out di ricarica.

L'ultima frazione scorre senza effetto. Goldengas rosicchia qualche punto ma il duo arbitrale ci mette del suo per impedire ogni tentativo di un riscatto comunque disperato. A tre minuti dal termine, in successione ravvicinata, escono per cinque falli Radovanovic, Raminelli e Filattiera.
Per Senigallia non c'è più nulla da fare e le triple finali di Maggio servono soltanto a rendere meno indecorosa la sconfitta, 64-79.

Parziali
Goldengas - Fidenza: 22-24, 14-18, 7-18, 19-19

Goldengas
Filattiera 15, Mariani 2, Bazzoli 5, Maggio 17, Casagrande 1, Radovanovic 14, Raminelli 4

Fidenza
Marchetti 6, Cavazzon 10, Romano 9, Venuto 7, Nanut 10, Benini 21, Lorenzetto 2, Zambon 2, Parente 12



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 novembre 2006 - 2275 letture