contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Consiglio Comunale: sì ai parcheggi rosa, tensioni sulla procreazione assistita

4' di lettura
3372
EV

Il Consiglio Comunale, riunito nella serata di ieri, ha aperto i suoi lavori con il tradizionale spazio riservato a interrogazioni e interpellanze, che sono state presentate dai Consiglieri Mancini, Mariani, Gaggiottini, Girolimetti, Cameruccio, Magi Galluzzi, Cicconi Massi e Schiavoni F.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it
Si è quindi espletata la formalità dell’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, che sono stati approvati con l’astensione del Consigliere Paradisi R. e la mancata partecipazione al voto del Consigliere Mariani, entrambi motivando la loro posizione con la necessità di un miglioramento delle forme di consultazione dei verbali stessi.

Il programma prevedeva quindi due ordini del giorno, entrambi presentati dai gruppi consiliari F.I.-P.P.E., A.N., U.D.C. e Gruppo Misto. Il primo, riguardante l’istituzione dei “parcheggi rosa”, è stato approvato all’unanimità dai consiglieri presenti, dopo l’introduzione di una modifica tecnica. L’atto impegna l’Amministrazione ad avviare uno studio da presentare in Commissione entro la fine di gennaio per l’istituzione di “parcheggi rosa”, in numero pari a quelli attualmente esistenti per invalidi, a beneficio delle donne in gravidanza e delle neo mamme (fino al primo anno di età del neonato), le quali saranno totalmente esenti dal pagamento del ticket di sosta urbana.

Il secondo ordine del giorno, relativo all’introduzione del doppio senso di marcia sul lungomare Dante Alighieri, è stato invece rinviato in Commissione, di concerto con i proponenti, per approfondire dal punto di vista tecnico la fattibilità e le modalità di realizzazione.

I successivi due punti riguardavano la formale sostituzione in due commissioni di lavoro dell’Assessore Patrizia Giacomelli, in precedenza rappresentante della maggioranza consiliare nella Commissione mense scolastiche e nella Commissione Gemellaggi: nella prima il suo posto è stato preso dal Consigliere Scattolini, mentre nella seconda sarà rilevata dal Consigliere Ramazzotti. L’Assessore al Bilancio, Michelangelo Guzzonato, ha poi relazionato sulla quarta variazione di bilancio alla previsione di esercizio finanziario 2006. La pratica è stata approvata con 15 voti favorevoli, 1 contrario (Paradisi R.) e 6 astenuti (i consiglieri di minoranza). Da segnalare che in questo caso, per mancanza in Aula di una maggioranza assoluta, non è stata approvata la immediata eseguibilità, per cui la delibera potrà divenire esecutiva soltanto dopo dieci giorni dalla pubblicazione.

A questo punto il Consiglio ha affrontato due mozioni. La prima, proposta a suo tempo dal Consigliere Savini e riguardante una proposta di atto di indirizzo in materia di politica territoriale dei servizi sociali, è stata rinviata con voto unanime a causa dell’assenza in Aula per malattia dello stesso presentatore. La seconda mozione, presentata dai gruppi consiliari F.I.-P.P.E., A.N., U.D.C. e Gruppo Misto in merito al rispetto della Legge 40/04 (“Norme in materia di procreazione medicalmente assistita”) e atti conseguenti, ha ottenuto il voto favorevole dell’Assemblea: ai proponenti dell’opposizione consiliare si sono infatti affiancati quelli di alcuni consiglieri della Margherita, che ha annunciato il proposito di lasciare i suoi componenti liberi di esprimersi secondo coscienza: all’opposizione (presenti i Consiglieri Bittoni, Cameruccio, Girolimetti, Massacesi, Mastrantonio e Schiavoni F.), si sono così affiancati i Consiglieri Belardinelli, Marcellini e Scattolini, che hanno portato a 9 i voti favorevoli contro i 7 contrari dei componenti della maggioranza presenti in Aula (oltre al Sindaco Angeloni, i Consiglieri Curzi, Fioretti, Mancini, Mariani, Paradisi S. e Schiavoni S.). Da registrare, sempre nelle file della Margherita, l’astensione del Consigliere Bacchiocchi e l’uscita dall’Aula del Consigliere Ramazzotti. Con il documento approvato il Consiglio Comunale di Senigallia si impegna a rivendicare validità ed efficacia della legge 40/04, invitando il Governo a ripristinare l’adesione dell’Italia alla dichiarazione dei princìpi etici e invitando altresì il Consiglio dei Ministri a votare contro la concessione di finanziamento alle ricerche sulle cellule staminali embrionali.

Una situazione analoga si è verificata anche per l’ultimo ordine del giorno in programma, anch’esso promosso dai gruppi consiliari F.I.-P.P.E., A.N., U.D.C. e Gruppo Misto. La materia era la normativa riguardante le sostanze stupefacenti e il loro consumo e anche in questo caso il documento proposto è stato approvato con 10 voti favorevoli (ai 6 consiglieri dell’opposizione sopra citati si sono affiancati i Consiglieri Bacchiocchi, Belardinelli, Marcellini e Scattolini) contro gli stessi 7 consiglieri della maggioranza presenti in Aula e già richiamati in precedenza. Attraverso il documento approvato il Consiglio Comunale esprime una valutazione positiva sulla legislazione vigente, invitando Governo e Parlamento a non modificare la cosiddetta “Giovanardi-Fini” prima di un congruo periodo di sperimentazione e verifica dei risultati della sua applicazione.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 ottobre 2006 - 3372 letture