contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Panathlon: grazie a tutti per la bella festa allo stadio Bianchelli

2' di lettura
2596
EV

Lo stadio di Senigallia ora è intitolato ufficialmente a Goffredo Bianchelli e avverto il piacere di dover ringraziare tutti coloro che hanno contribuito nei rispettivi ruoli a concretizzare questa idea.

da Paolo Pizzi
presidente Panathlon Senigallia
Fare l’elenco è sempre impresa ardua, ma, a costo di attirarmi qualche rimprovero, mi avventuro ugualmente. E allora inizio i ringraziamenti con il S.E. il Vescovo, il Sindaco, l’intero Consiglio Comunale, il Sindaco e la Giunta Comunale.

Un ruolo fondamentale è stato svolto dalle persone che hanno quotidianamente operato per l’iniziativa e quindi non posso non citare Dario Sangelantoni, Sergio Scirocchi,Loris Servadio,Carlo Bellagamba, e compatibilmente con i loro impegni, ma sempre con grande slancio Giorgio Moroni,Lorenzo Piccinini, Mauro Letizi, Norberto Zazzarini, Giorgio Marcellini, Aldo Morico, Leonardo Pazzani,Lucio Baioni. Essenziale l’opera dei dipendenti comunali Roberto Garbin e Marco Mencaroni.

L’impegno professionale e umano di Giuliano De Minicis è stato d’ esempio e di grande stimolo in considerazione dell’ impegno sociale che lo coinvolge totalmente. Il sostegno finanziario fornito all’Associazione Oncologica Senigalliese e all’Associazione per la prevenzione e cura delle malattie dell’apparto digerente - da parte di Edra Costruzioni, Assicurazioni Generali, Goldengas, Getullio Barzetti, King Sport, Camping Sport e Msport,Associazione Albergatori unitamente al Comune di Senigallia hanno consentito di realizzare al meglio l’iniziativa. Purtroppo le condizioni meteorologiche sono state particolarmente avverse e questo non ha consentito lo svolgimento dell’intero programma. Ma soprattutto non hanno consentito di dare un auspicabile sostegno economico alle due Onlus che fanno tanto per chi soffre.

Nonostante tutto ex giocatori, ex dirigenti, ex allenatori ed ex collaboratori di Vigor e Jesina sono stati ben felici di ritrovarsi per un’occasione come questa e per ricordare un caro amico come Goffredo. Il giornalista Carlo Paris, l’allenatore Francesco Conti e l’avv. Luca Ferrari hanno rivelato un grande sensibilità rinviando altri impegni per essere comunque presenti alla cerimonia.

Un grazie anche al sig. Ricci Presidente della Jesina che ha assistito alla cerimonia e ha donato una targa ricordo alla famiglia Bianchelli . L’unica amarezza è derivata dal fatto che lo stesso comportamento non sia stato tenuto dalla Vigor Senigallia. Molti hanno detto “ Proprio la Vigor non doveva comportarsi così”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 settembre 2006 - 2596 letture