Il grazie degli stranieri al Mezza Canaja

30/11/-0001 -
Sabato 2 settembre il piazzale antistante la rotonda ha ospitato 2 manifestazioni.
Una manifestazione è stata organizzata dai giovani del mezza canaja alla quale hanno aderito liberamente alcuni cittadini. Questa aveva il mirato scopo di impedire e contrastare un’altra manifestazione organizzata invece da Forza Nuova che promuoveva slogan in difesa degli italiani, secondo loro “minacciati” dall’immigrazione e da “orde selvagge di genti provenienti da ogni parte di mondo”, seminando odio e rancore nel confronto degli stranieri.

da Abdellah Manyani


Allora possiamo apertamente ringraziare quei cittadini che hanno prontamente contrastato la manifestazione di Forza Nuova difendendo i diritti di ognuno, fondamentali, non per questo banali, come ad esempio il potersi muovere liberamente e avere una casa.

Ora però ci si chiede: ma le varie associazioni degli immigrati e i consiglieri aggiunti che rappresentano in questa città i migranti, perché non c’erano?

Ora io essendo uno straniero approfitto di questa occasione per informare i nostri due consiglieri che avrebbero potuto anche denunciare questo gesto razzista e discriminante o per lo meno indignarsi per il fattaccio.
Ed è bene ricordare che sono in vigore delle leggi che perseguono penalmente chi discrimina per motivi razziali come sottolineato anche dalla direttiva europea N° CE2000/43. La stessa direttiva permette a chi è vittima del razzismo di porgere denuncia o di contattare con gli uffici dell'UNAR al numero verde: 800.90.10.10.

Tornando a ringraziare tutte le persone, di cui sono profondamente riconoscente. Finisco ricordando questi versi del poeta tunisino Abu Alkassem Achabbi: "Quando il popolo un giorno vorrà la vita allora il destino dovrà rispondere la lunga notte finirà e le catene dovranno spezzarsi".




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 settembre 2006 - 2582 letture

In questo articolo si parla di mezza canaja, immigrati, abdellah manyani, forza nuova


kit_carson

12 settembre, 14:45
Senta, caro il mio Abdellah Manyan: anche lei aspira ad una poltrona tra le fila di Rifondazione Comunista?

Brontolone42

12 settembre, 17:55
Va bene per i ringraziamenti che sicuramente i Suoi "protettori" con piacere leggeranno, ma quello che mi chiedo è perchè ci formula una domanda che Lei, emigrato, dovrebbe fare a chi si trova nelle Sue stesse condizioni.<br />
Io dal mio canto le posso solo dire, che i candidati da Voi eletti, hanno imparato subito dai nostri amministratori, il comportamento del perfetto politico, fregarsene dei problemi degli altri.<br />
Le posso suggerirLe solo, di non votarlo più alle prossime elezioni, di non ascoltare le promesse, ma di cercare di scoprire, in un nuovo candidato, le Sue qualità umane, pre incarico.<br />
Il che non è una garanzia, però....comunque auguri...reciprochi perchè ne abbiamo entrambi bisogno.<br />
<br />
Franco Giannini

abdellah

13 settembre, 12:02
E naturale che gli stranieri si avvicinano di più ai partiti e ai movimenti che li appoggiano.<br />
Per quanto riguarda la nostra consigliera aggiunta mi sa che pende molto a destra.<br />
E la destra è notorio guarda solo la prpprio portafoglio.

Anonimo

13 settembre, 15:55
La sua è un'affermazione di un qualunquismo avvilente. La destra che guarda al portafoglio esiste, come esiste la sinistra che guarda interessi e tornaconto personale. Poi c'è la gente, sempre meno, che crede nelle idee e nei valori. Di destra o di sinistra. E merita rispetto, non insulti.<br />
<br />
--Prezzemolna




logoEV