x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Cerca di rubare dalla cassa, scoperto minaccia il titolare con un coltello

2' di lettura
2741
EV

Approfittando del caos provocato dal violento acquazzone che mercoledi si è riversato anche su Senigallia, un extracomunitario di colore si è avvicinato nei pressi del Caffè del Duca, nell'omonima piazza del centro storico, e mentre i due gestori del locale erano intenti a sistemare i tavoli all'aperto, il ladro è entrato in azione.

di Penelope Pitti
michele@vivere.marche.it

In un batter d'occhio l'extracomunitario si è intrufolato all'interno del bar, dirigendosi diritto verso il registratore di cassa. Ad allertare i due baristi è stato il rumore dell'apertura della cassa. Corsi all'intendo del locale, hanno colto in flagrante l'extracomunitario che aveva già afferrato alcune banconote dalla cassa. Michele Becci, alto e di corporatura muscolosa, istintivamente si è lanciato verso il ladro trattenendolo con le spalle al muro e intimandogli di lasciare il denaro.

A sorpresa l'extracomunitario però ha afferrato un coltello che si trovava dietro al bancone puntandolo diritto verso Becci che a quel punto ha lasciato la presa. Tenendo a tiro il barista, l'extracomunitario è subito indietreggiato e dopo aver lasciato cadere a terra denaro e coltello è scappato a gambe levate.
Ho cercato di rincorrerlo ma purtroppo si è dileguato per i vicoli del centro storico -racconta Alessandro Tinti, co-titolare del Caffè del Duca- io e Michele stavamo sistemando i tavoli esterni e inizialmente non ci siamo accorti di nulla, poi abbiamo sentito il campanello del registratore di cassa che si apriva e subito siamo corsi dentro. A quel punto abbiamo visto la cassa aperta e un ragazzo di colore che teneva strette tra le mani alcune banconote”.

Il gesto coraggioso di Becci ha evitato che il ladro scappasse con il bottino. “Il gesto di cercare di bloccare il ladro da parte di Michele è stato, credo istintivo, ma quando ho visto spuntare fuori il coltello per un attimo ho temuto per lui -aggiunge Tinti- per fortuna l'extracomunitario non ha fatto sciocchezze ed ha preferito fare rinunciare al suo intento. Mi dispiace che è riuscito a scappare, ma almeno non ha rubato nulla”.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 agosto 2006 - 2741 letture