statistiche accessi

Evadono dagli arresti domiciliari, riacciuffati

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Evadono dagli arresti domiciliari ma vengono riacciuffati e portati in carcere.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


Una “disavventura” analoga toccata negli ultimi due giorni a due diverse persone sottoposte a misure cautelari. Catia Curzietti, 42 anni non ha resistito alla tentazione di andare a litigare con il fratello nell’abitazione di quest’ultimo a Montignano, contravvenendo alla misura restrittiva cui era sottoposta.

Proprio il fratello ha richiesto l’intervento dei carabinieri di Marzocca che hanno fatto scattare le manette ai polsi della donna che è stata trasferita al carcere femminile di Villa Fastiggi.

Altra evasione dagli arresti domiciliari è quella di Simone Sbriscia, 22enne condannato per furto. L’uomo è stato sorpreso in “libera uscita” da una pattuglia dei carabinieri che lo hanno fermato e condotto in carcere a Montacuto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 giugno 2006 - 3046 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guido fabbri





logoEV
logoEV
logoEV