statistiche accessi

Ostra Vetere: il sindaco replica alle accuse della minoranza

2' di lettura 30/11/-0001 -
Anzitutto vorrei tranquillizzare e rassicurare tanto i cittadini quanto il gruppo di minoranza sul fatto che il Comune di Ostra Vetere ha la sua Ragioniera Capo, tutti i giorni presente in ufficio, per svolgere, il suo lavoro e l’incarico affidatole, con serietà, diligenza e professionalità. E, tra l’altro, gode anche di ottima salute.”

da Massimo Bello
sindaco di Ostra Vetere


A parlare è il Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello, che replica alla nota del gruppo di minoranza di sinistra, che siede sui banchi dell’opposizione del Consiglio comunale.

“L’Amministrazione comunale, fin dal suo insediamento e rispetto alla precedente, ha voluto mettere in campo – scrive il Sindaco Bello - una serie di iniziative non solo per migliorare la struttura organizzativa dell’ente, ma anche per valorizzare il personale dipendente, dotandolo sempre più di strumenti formativi e di mezzi tecnologici ed informatici innovativi, come mai accaduto prima. Nella fattispecie, la Giunta aveva ritenuto utile affiancare la struttura dell’Area bilancio e programmazione economica di una figura professionale di alta specializzazione al fine di migliorare le prestazioni lavorative dell’ufficio ragioneria, individuando a tal proposito un professionista valido e di comprovata esperienza ultradecennale. Come, tra l’altro, stiamo facendo anche per l’Area tecnica.”

“I compiti del professionista esterno, che svolge già a tempo pieno il suo lavoro in un altro ente, dovevano e potevano esplicarsi – aggiunge il primo cittadino di Ostra Vetere - solo in qualche pomeriggio alla settimana, ma ciò dopo appena poco tempo, cioè dopo due mesi, non è stato ritenuto opportuno in quanto il tempo dedicato a questo tipo di lavoro avrebbe richiesto la sua presenza quotidiana presso il Comune di Ostra Vetere. E ciò non era possibile, almeno per il momento, anche per ragioni personali del professionista, che la Giunta ha condiviso pacificamente e serenamente e di cui ha preso atto con una lettera dello stesso professionista, allegata all’atto di revoca. Ora, si tratterà di procedere alla formazione ed all’aggiornamento del personale dipendente attraverso altri strumenti ed utilizzando altri mezzi, oltre a quelli già in essere all’interno della struttura comunale dell’ente.”

“Detto questo, ritengo che altre interpretazioni dell’accaduto – conclude il Sindaco Massimo Bello - siano fuori luogo, demagogiche, forzate, allucinate e rappresentino il pensiero schizofrenico di chi evidentemente, durante l’arco della giornata, non ha altro a cui pensare se non quello di insinuare quella cultura del sospetto e della demonizzazione dell’avversario, tanto cara alla sinistra italiana, che dimostra così facendo di non avere proposte, suggerimenti ed idee per migliorare le risposte ai cittadini.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 giugno 2006 - 2291 letture

In questo articolo si parla di massimo bello





logoEV
logoEV
logoEV