statistiche accessi

Vertice sulla sicurezza: tutte le novità per la spiaggia di velluto

4' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si è svolto ieri presso la Residenza Municipale, il vertice annunale sulla sicurezza durante il quale amministratori e associazioni di categoria hanno fatto il punto della situazione insieme a Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Stradale, Capitaneria di Porto, Polizia Municipale. All'incontro ha preso parte anche il Prefetto di Ancona Giovanni D'Onofrio.



Potenziamento degli organici delle forze dell'ordine, lotta all'abusivismo, rafforzamento dei controlli notturni sul lungomare e sulle strade durante i week end e, più in generale, un prosieguo dell'azione di prevenzione già avviata dalle forze dell'ordine. Queste le linee guida annunciate dal prefetto D'Onofrio che ha garantito anche l'ampliamento degli organici per Polizia e Carabinieri.

“Ci siamo impegnati a rendere sempre più incisiva l'attività di prevenzione sul territorio senigalliese per un'estate sicura e tranquilla -ha affermato il prefetto Giovanni D'Onofrio- per potenziare i controlli sono in arrivo 7 Carabinieri per il periodo estivo e un camper che stazionerà sul lungomare mentre abbiamo inoltrato la richiesta per un poliziotto di quartiere in più proprio per la zona del lungomare. Tra gli obiettivi che ci siamo dati per questa estate figurano l'invio telematico alle forze dell'ordine delle presenze negli alberghi per conoscere chi si trova sul territorio, lo smantellamento dei bivacchi alla Rocca Roveresca, i controlli sulle strade nei fine settimana e, in collaborazione con la Guardia di Finanza, la lotta agli abusivismi commerciali e alla contraffazione dei marchi. La sinergia, che ho constatato, fra le forze dell'ordine e gli operatori stessi ci consente di compiere quel salto di qualità necessario per garantire una migliore sicurezza ai cittadini e ai turisti”.

E proprio sul fronte dei controlli contro l'abusivismo commerciale, anche il Comune scende in campo con controlli mirati della Polizia Municipale. “Le nostra forze dell'ordine si muoveranno sulla base di leggi generali e di ordinanze comunali per contrastare il fenomeno del commercio abusivo -ha aggiunto il vice sindaco Michelangelo Guzzonato- e in quest'ottica ritengoc che molto si possa fare mettendo in campo specifici controlli sanitari. Stesso discorso vale per il commercio abusivo sulla spiaggia, che è un bene di tutti e che deve essere fruibile a tutti. In base a numerose richieste che ci sono pervenute, provvederemo anche allo sgombero delle aree sosta lungo la statale che sono occupate dai nomadi".

Un'attenzione tutta particolare sarà rivolta anche al lungomare, dove verranno riproposte le già previste negli scorsi anni ma con il potenziamento del salvamento a mare. “Stiamo mettendo a punto un programma che garantisca la copertura del servizio di salvamento a mare durante tutto il giorno -ha annunciato il comandante dell'Ufficio Locale Marittimo Domenico Cicco- è un ulteriore potenziamento dell'azione già messa in campo lo scorso anno quando, grazie alla collaborazione dei gestori degli stabilimenti balneari, è stata assicurata la copertura del servizio su tutti i 14 chilometri di arenile, anche nei tratti di spiaggia libera”.

Mentre infatti il servizio di salvataggio “a terra” era garantito dai bagnini durante tutto il giorno, il salvataggio a mare, fino ad oggi, era assicurato soltanto dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Sul lungomare saranno riproposte anche le ordinanze, già in vigore negli scorsi anni, che vietano, ad esempio la somministrazione ai “baretti” in spiaggia di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro, così come non sarà possibile accedere alle strutture balneari e quindi utilizzare le attrezzature da spiaggia dopo le 8 di sera. Sarà consentito esclusivamente utilizzare le passerelle per raggiungere il bagnasciuga. Sul fronte della sicurezza e del “quieto vivere” inoltre, se sembrano in calo gli atti vandalici ai danni degli stabilimenti balneari, resta affidata al buon senso la tregua sulla guerra dei decibel.

“Secondo quando ci è stato riferito dagli operatori gli atti vandalici sul lungomare sono in calo -afferma l'assessore al turismo Luigi Rebecchini- questo credo sia dovuto anche ad una maggiore educazione dei giovani che hanno più rispetto dei locali che frequentano di sera e dei bagni che frequentano di giorno. In quanto alla diatriba sui rumori, confidiamo molto sul buon senso dei vari soggetti perchè Senigallia è una città viva, che si sta caratterizzando per una sua movida che attira anche tanti giovani”.

Testo 

alternativo Testo 

alternativo Testo 

alternativo Testo 

alternativo
Nelle foto gli amministratori e i rappresentanti delle forze dell'ordine che hanno preso parte al vertice sulla sicurezza.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2006 - 2523 letture

In questo articolo si parla di penelope pitti, ordine pubblico





logoEV
logoEV
logoEV