x

Marina: si impicca nella sua ferramenta

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si è impiccato all'interno della ferramenta "Strafero", di cui era titolare, in via dei Platani a Marina di Montemarciano.



La vittima è Lorenzo Casali, 40 anni, originario di Falconara ma da tempo residente a Marina insieme alla moglie, il cui corpo senza vita è stato rinvenuto sabato sera dopo le 20.

A fare la macabra scoperta è stato il cognato e socio nell'attività Lorenzo Scarpini che non vedendolo rincasare era andato a cercarlo.

Con ogni probabilità Casoli ha atteso l'orario di chiusura della ferramenta e poi, rimasto solo, la decisione di farla finita impiccandosi. Sembra che da qualche tempo Casoli soffrisse di depressione e proprio questa sarebbe l'origine del gesto estremo compiuto dall'uomo.

Nessun biglietto né alcuna lettera che spiegassero le ragioni di un simile gesto sono state finora rinvenute né trovate dai Carabinieri intervenuti sul posto dove è avvenuto il suicidio.

Casoli, che prima di aprire la nuova ferramenta era stato titolare anche di un negozio di riparazione di televisioni e autoradio, era molto conosciuto sia a Falconara che a Marina di Montemarciano per il suo impegno negli scout.

Da anni infatti svolgeva il compito di educatore nell'associazione, prima nella città di origine e poi in quella in cui viveva, e da tempo gli era stata anche riconosciuta la qualifica di capo-scout.

   

EV




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 maggio 2006 - 3418 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marina di montemarciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eipl





logoEV
logoEV
logoEV