x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Arcevia, dove il sogno diventa realtà

3' di lettura
2243
EV

"Essere all’interno di un sogno e viverlo per un’intera giornata è una cosa che esce sempre dall’immaginario comune, ma questo si è avverato per le migliaia di persone che hanno deciso sabato pomeriggio di trascorrerlo pienamente con eventi molto coinvolgenti e pieni di fascino e magia che hanno toccato le tre sfere principali del vivere Arte, Cultura, Spettacolo".

da Relocali

Con la oramai collaudata gestione delle Relocali creazione eventi Il tutto inizia alle ore 16,30 con la manifestazione d’inaugurazione della Country House “Il Castello del Re” dei castellani Orietta e Angelo Sgreccia situato in San Pietro in Musio.
L’antico maniero completamente rinnovato come per magia è tornato a rivivere una giornata del 1600 sia come ambientazione con costumi veramente importanti messi a disposizione degli ospiti che si volevano calare sino in fondo in quel mondo e vivere spaccati di vita quotidiana, con artisti che lavorano le materie che la terra mette loro a disposizione che con la loro manualità riescono a creare oggetti sempre unici e importanti.
Il taglio del nastro avvenuto per mano del Sindaco Silvio Purgatori ha avuto come cortigiani personaggi del mondo e dell’arte che sono agli apice sia ha livello Mondiale che Nazionale.

Personaggi che si sono prestati senza alcuna remora a vivere anche loro questo sogno impersonandosi nei ruoli a loro proposti senza esitare un solo secondo perché consci che anche loro che sono abituati nel loro vivere quotidiano a realtà completamente diverse.
E cosi abbiamo trovato come Re il Maestro Bruno d’Arcevia affiancato dalla splendida Regina Elisabetta Gregoraci che avevano come dama di compagnia Genny Manieri ( ex Reginetta dei Castelli d’Italia ) e nelle vesti di paggio il grande Patrick Ray Pugliese, che nel proseguo della giornata ha poi trovato il suo sogno che cullava da tempo essere accolto nella città di Arcevia a cui è particolarmente legato perchè paese natio del suo maestro d’arte Bruno d’Arcevia, e questo primo sogno lo ha realizzato essendo stato ricevuto dal Sindaco Silvio Purgatori e dalla giunta nel palazzo comunale dove gli è stata donata un onorificenza.
Poi Patrick Ray Pugliese ha inaugurato una sua personale di pittura presso il centro culturale San Francesco prendendo in questa occasione il nome d’arte Patrick Ray Pugliese “D’Arcevia” coronando un altro su sogno esporre le sue opere nella città di Arcevia.
Un sogno che invece si sta avverando è quello del gruppo musicale E.D.O che si stanno rapidamente imponendo nel panorama nazionale musicale e che nella serata hanno dato modo alle numerose persone intervenute presso la suggestiva cornice del teatro Misa delle loro capacità di esecuzioni.
La manifestazione ha avuto poi la sua conclusione con una cena regale in una location da favola il Miu J'Adore di Marotta in cui i sogni di migliaia di giovani ogni fine settimana nascono vivono per poi magari svanire alle prime luci dell’alba e riprendere il fine settimana successivo.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 aprile 2006 - 2243 letture