contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Trenitalia: impossibile ripristinare tutti gli Interregionali

3' di lettura
2923
EV

Antonio Bruno (UTP) risponde ad Alessandro Cicconi Massi riguardo la situazione del trasporto ferroviario marchigiano.

da Antonio Bruno
segretario UTP
Con la presente vorrei chiedere un po' di spazio per rispondere al consigliere di Forza Italia Cicconi-Massi in merito alla nota sui servizi ferroviari pubblicata ieri su Vivere Senigallia.
La comunicazione è diretta anche a quanti pendolari usano quotidianamente il treno ed alle tante persone che negli ultimi giorni si stanno lamentando del taglio dei collegamenti diretti con Milano con gli Interregionali.
Sia al consigliere Cicconi Massi che a quanti lamentano dopo 3 mesi dall'entrata in vigore del nuovo orario ferroviario il taglio degli Interregionali per Milano la scrivente Associazione lo ha già proposto a Trenitalia in una riunione tenuta a Bologna lo scorso 20 gennaio fra tutte le Associazioni di Utenti e Consumatori ed i vertici della stessa Trenitalia.
Alla proposta Trenitalia ha risposto che ripristinare tutti gli Interregionali così come erano nel vecchio orario era impossibile, però si sarebbero poture prendere in considerazione alcune proposte avanzate dalle suddette Associazioni.
Proprio martedì 14 il sottoscritto attraverso la Presidenza di Assoutenti, di cui UTP fa parte ed ha partecipato insieme alla detta riunione di Bologna, ha proposto quanto segue:
- Ripristino fino a Milano dei vecchi iR delle ore 07.00, delle ore 10.59 e delle ore 16.59 da Senigallia e da MIlano alle ore 09.00, 10.00 (che potrebbe posticipare alle ore 11.00) e 14.00.
Inoltre ha richiesto la fermata a Senigallia di tutti gli Intercity Pescara-Ancona-Bologna-Milano e Milano-Bologna-Ancona-Pescara.
Comunque la scrivente Associazione è a disposizione di quanti vogliano contattarla per informazioni in merito, in quanto l'argomento, per l'Associazione che rappresento, lo sto trattando proprio io.
I recapiti per i contatti sono:
- Tel. 348-3006635
- e-mail: utp_sg@yahoo.it
Per quanto riguarda invece il Trasporto Regionale la scrivente è sempre a stretto contatto con i vertici regionali di Trenitalia ed interviene tempestivamente allorquando viene a conoscenza di disservizi.
In due parole può solo dire che dalle riunioni a cui ho partecipato sono giunte segnali di rinnovamento da parte di Trenitalia, ma tutti sappiamo che miracoli non se ne fanno e per poter constatare i primi cambiamenti in positivo occorre almeno un anno, in quanto nelle Marche dovrebbero arrivare circa 30 persone addette alle Officine Manutenzione, più altro personale di bordo treno, e cioè Capi Treni e Macchinisti.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 marzo 2006 - 2923 letture